martedì, 19 Ottobre 2021

Traffico di droga tra Livorno e Sardegna: sequestrati 857 chili di marijuana e 2 arresti

È di 857 chili il quantitativo di marijuana sequestrato nel corso dell'operazione "Ferry Flower" sul traffico di stupefacenti tra Livorno e la Sardegna.

Da non perdere

Grazie all’operazione dal nome “Ferry Flower”, in Sardegna sono stati eseguiti due arresti e sequestrati 857 chili di marijuana. Le indagini, realizzate dalla Guardia di Finanza di Livorno, sono iniziate il 25 maggio 2021 quando un cittadino proveniente in traghetto da Olbia, era stato arrestato al porto di Livorno poiché sorpreso con 20 chili di marijuana, che custodiva nella sua autovettura. L’uomo si è poi dimostrato essere solamente una pedina di un traffico interregionale di stupefacenti molto più vasto.

A seguito dell’arresto, gli investigatori delle Fiamme Gialle sono riusciti infatti a risalire a diversi luoghi della Sardegna dove, all’interno di alcune strutture, venivano nascosti ingenti quantità di droga. Il blitz più importante è stato effettuato a fine luglio a Telti, in provincia di Sassari, e nello specifico nelle campagne della Gallura, dove in due capannoni isolati sono stati trovati 857 chili di infiorescenze di marijuana nascosti all’interno di barili di plastica, buste, sacchi di cereali. Tra il materiale sequestrato presente anche la strumentazione utilizzata per la pulitura e il confezionamento delle infiorescenze.

Il nascondiglio è stato scoperto grazie a una chat sui social tra l’arrestato di Livorno e l’uomo che gestiva i due capannoni. All’interno della chat erano stati inviati video e foto raffiguranti gli immobili e diverse infiorescenze di marijuana.

Una volta confermato che la percentuale di THC era superiore ai limiti di legge, le Fiamme Gialle di Livorno hanno sequestrato la marijuana e condotto in carcere sia l’arrestato di Livorno che l’uomo che ha procurato i capannoni, realizzando così uno dei sequestri più importanti di marijuana mai avvenuto in Sardegna.

Ultime notizie