giovedì, 16 Settembre 2021

Uccide la moglie prima dell’udienza di separazione e tenta il suicidio

Oggi era prevista l'udienza di separazione della coppia, il delitto è avvenuto in strada, lasciando il paese in sotto shock.

Da non perdere

Nuovo caso di femminicidio oggi a Bronte, in Sicilia, dove un uomo ha accoltellato alla gola sua moglie, uccidendola. La donna si chiamava Ada Rotini e aveva 46 anni. Il delitto sarebbe stato compiuto intorno alle 11 in via Boscia, nei pressi della chiesa di San Vito, in pieno centro storico. L’uomo, Filippo Asero, si è poi conficcato lo stesso coltello nell’addome, nel tentativo di togliersi la vita. Tentativo non andato a termine però, perché il 47enne si trova ora in condizioni gravi all’ospedale Cannizzaro di Catamia, dove è stato trasportato in codice rosso e portato in sala operatoria per un intervento chirurgico.

Oggi era prevista l’udienza di separazione della coppia. I Carabinieri stanno indagando per ricostruire quanto accaduto. Il delitto è avvenuto in strada, lasciando il paese in sotto shock. Ada era originaria di Noto. Secondo le prime ricostruzioni la donna, che di professione faceva la badante, si era recata sul posto insieme con l’anziano che accudiva, probabilmente per un ultimo chiarimento in vista dell’imminente separazione, ma qui invece sarebbe stata aggredita dal marito che prima di sgozzarla avrebbe ferito a un braccio anche l’uomo che era con lei per poi tentare il suicidio.

Ultime notizie