mercoledì, 22 Settembre 2021

Afghanistan, tensioni all’aeroporto di Kabul: lacrimogeni contro la folla e spari

È quanto scrive il Wall Street Journal. Non è chiaro se si tratti di militari americani. Secondo un alto funzionario occidentale, i soldati hanno anche sparato in aria.  

Da non perdere

Dopo che ieri il Pentagono aveva annunciato che l’evacuazione dall’aeroporto dell’Afghanistan sarebbe state accelerate, questa mattina all’aeroporto di Kabul i militari hanno fatto ricorso all’uso di gas lacrimogeni per disperdere la folla che tentava di accedere allo scalo. È quanto scrive il Wall Street Journal. Non è chiaro se si tratti di militari americani. Secondo un alto funzionario occidentale, i soldati hanno anche sparato in aria.

Intanto Emergency continua a sottolineare la situazione critica negli ospedali. “Ieri sono arrivati nuovi feriti da arma da fuoco dall’aeroporto di Kabul, in tutto cinque o sei persone. Gli scontri in aeroporto sono una realtà ancora viva e presente: è l’unico posto in cui continua ad esserci caos e tensione. Si parla di diecimila persone che cercano di prendere voli di evacuazione“, ha detto alla stampa Alberto Zanin, coordinatore medico del Centro per feriti di guerra di Emergency nella capitale in Afghanistan, che ha aggiunto: “I pazienti feriti che arrivano dall’aeroporto nel nostro ospedale non hanno voglia di parlare in merito a quanto gli è accaduto“.

Ultime notizie