martedì, 21 Settembre 2021

Ryanair, multata per 35mila euro: bambini e disabili senza accompagnatori

Enac non si arrende e presenta un nuovo piano, in vigore dal 15 agosto, per il quale si rischiano multe salate dai 10 ai 50mila euro.

Da non perdere

La Ryanair ha ricevuto multa di 35mila euro da parte dell’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac), il quale probabilmente presenterà anche un esposto alla Procura.
Perché? La compagnia aerea pretende un supplemento al momento dell’acquisto di un biglietto: i genitori devono pagarlo per avere i figli accanto, o addirittura costringendo le persone con disabilità a pagare per rimanere accanto ai propri accompagnatori.

Durante il controllo dell’adempimento alle disposizioni regolamentari dell’autorità è emerso che Ryanair non ha aggiornato i suoi sistemi informatici per evitare che ci sia un extra da pagare: “Ha solo modificato una disposizione contrattuale, di difficile percezione da parte del passeggero, che permette di non pagare ovvero di ottenere il rimborso della maggiorazione del prezzo pagata sul biglietto, solo all’esito di una complessa procedura, evidentemente elusiva del regolamento Enac e contraria a quanto disposto dal Tar”. Questo è quanto si legge in una nota.

Infatti, simulando l’acquisto di alcuni biglietti compare una somma extra per la scelta del posto, e si legge che in questo caso l’adulto è costretto a comprare un posto affinché il figlio possa sedersi accanto. Solo successivamente, dopo la prenotazione, il cliente può richiedere il rimborso.

In merito alla questione è intervenuto anche il presidente dell’Enac, l’avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma sostenendo che la compagnia violi le regole Enac, ed anche il decreto monocratico del Tar; non rispettando diritti e tutele dei passeggeri.

Enac non si arrende e presenta un nuovo piano, in vigore dal 15 agosto, per il quale si rischiano multe salate dai 10 ai 50mila euro.

Ultime notizie