mercoledì, 22 Settembre 2021

Covid, vaccini agli sportivi 12-18enni: dal 16 agosto anche senza prenotazione

La sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali: "Siamo nella fase più delicata della campagna vaccinale e della ripartenza dell'attività sportiva. Tanta voglia di tornare a fare sport va assecondata, garantendo sicurezza ed rispetto delle regole".

Da non perdere

Da lunedì 16 agosto, le Regioni e le Province autonome potranno favorire l’accesso alla vaccinazione, anche senza prenotazione, ai ragazzi tra i 12 ed i 18 anni che svolgono attività sportiva o che vogliano cominciare a praticarla da settembre. Inoltre, sarà favorito il percorso vaccinale anche per chi lavora in associazioni o impianti sportivi.

Lo annuncia la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, che aveva chiesto di agevolare la vaccinazione dei giovani sportivi e dotarli del green pass necessario per accedere alle attività sportive.
“Ringrazio il generale Figliuolo e i suoi uffici per avere da subito accolto le mie richieste – dichiara la sottosegretaria -. Siamo nella fase più delicata della campagna vaccinale e della ripartenza dell’attività sportiva. Tanta voglia di tornare a fare sport va assecondata, garantendo sicurezza ed rispetto delle regole. Per questo motivo, soprattutto con riferimento alla fascia 12-18 anni, è importante permettere di iniziare la pratica sportiva fin da settembre. Al tempo stesso, ciò consentirà alle società di programmare le campagne di iscrizione e tesseramento”.

“In più – sottolinea l’ex atleta – anche quanti lavorano negli impianti e nelle varie realtà sportive del territorio potranno avere un percorso vaccinale agevolato. Lo sport si mette a disposizione del Paese divenendo un veicolo attivo e concreto di sostegno alla campagna vaccinale”.

Ultime notizie