martedì, 21 Settembre 2021

New York, travolto dalle accuse di molestie sessuali: si dimette il governatore Andrew Cuomo

Continuando a dichiararsi estraneo alle vicende, il governatore di New York ha detto di volersi fare da parte per il bene dei newyorkesi. Le dimissioni avranno effetto tra due settimane.

Da non perdere

Ha provato a resistere, a difendere, a respingere la accuse per diversi giorni ma, alla fine, il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, ha ceduto alle pressioni ed ha rassegnato le proprie dimissioni. Cuomo è stato travolto da una serie di accuse per molestie sessuali che arrivano da 11 donne, accuse confermate dal rapporto della procuratrice di New York.

Continuando a dichiararsi estraneo alle vicende, il governatore di New York ha detto di volersi fare da parte per il bene dei newyorkesi. “Il modo migliore con cui io posso aiutare è farmi da parte e lasciare che il governo torni a governare ed è quello che farò“, ha dichiarato, aggiungendo che le dimissioni avranno effetto tra due settimane. Il governatore, poi, si è rivolto alle figlie: “Vostro padre ha fatto degli errori, ed ha chiesto scusa“, spiegando che in questi mesi ha guardato alle accuse di molestie sessuali con gli occhi delle sue figlie. “Voglio che sappiano“, ha aggiunto, che “non ho mai intenzionalmente mancato di rispetto” a una donna.

Ultime notizie