giovedì, 23 Settembre 2021

Green Pass, prime 8 denunce per manifestazione a Pescara: anche un avvocato

Verranno individuate e sanzionate anche le persone che non avranno rispettato i protocolli generali anti Covid, come il distanziamento e l'uso della mascherina.

Da non perdere

A Pescara, sabato pomeriggio, si è svolta una manifestazione contro il Green Pass. La Digos sta depositando un’informativa in Procura. Attualmente, le persone denunciate sono 8. Le indagini proseguono per individuare i partecipanti: hanno preso parte al corteo circa 1.000 persone.

I soggetti sono stati denunciati per aver intrapreso il ruolo di “organizzatori dell’evento” e promotori della manifestazione. Tra questi, è stato segnalato dalla Procura del luogo anche un avvocato. L’uomo è accusato di aver dato un calcio al banchetto di Forza Italia. La postazione era stata allestita legittimamente, per una raccolta firme per il referendum sulla giustizia. Gli esponenti del partito di Forza Italia hanno vissuto un momento di tensione, parlando di “aggressione non solo verbale”, avvenuta al banchetto di Forza Italia.

Il motivo di tali denunce è la violazione dell’articolo 18, secondo il Tuls (Testo Unico delle Leggi di pubblica Sicurezza): i promotori di una riunione in luogo pubblico o aperto al pubblico, devono darne avviso, almeno tre giorni prima, al Questore. Per tale motivo, non si possono programmare e non si può partecipare a manifestazioni non autorizzate.

Questa mattina, in conferenza stampa, Luigi Liguori e Irene Vizioli, il questore di Pescara e la dirigente della Digos, hanno parlato dei risultati dell’attività investigativa. Grazie ai video girati dalla Polizia Scientifica durante il corteo, sono state identificate le otto persone denunciate. Altri soggetti e complici dell’avvenuta manifestazione saranno individuati prossimamente e segnalati in Procura. Verranno sanzionati anche i partecipanti che non hanno rispettato i protocolli generali anti Covid, come il distanziamento e l’uso della mascherina.

Dopo piazza della Rinascita, il corteo non autorizzato ha iniziato a spostarsi verso il centro di Pescara. Fortunatamente, a mantenere il controllo pacifico della manifestazione è stata la presenza incessante delle forze dell’ordine.

Ultime notizie