mercoledì, 20 Ottobre 2021

Iran, proteste per carenza d’acqua: morto un manifestante 30enne

Nel sud ovest dell'Iran, un 30enne è stato ucciso mentre partecipava alle proteste per la carenza d'acqua. I responsabili sono stati identificati ed arrestati. Il vicepresidente Jahanguiri ha ordinato di "affrontare immediatamente il problema".

Da non perdere

Nel sud ovest dell’Iran, un manifestante di 30 anni è stato ucciso da un colpo d’arma da fuoco, mentre partecipava ad una protesta per la carenza d’acqua. Lo ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale Irna.

La città di Shadegan è stata colpita dalla siccità è il governatore della contea, Omid Sabripour ha attribuito l’omicidio ad un gruppo di rivoltosi. Secondo l’agenzia stampa Irna, gli spari sarebbero stati diretti alla Polizia e ai manifestanti. Inoltre, i responsabili sono stati identificati ed arrestati.

La televisione di Stato ha riferito che ieri il vicepresidente iraniano Eshaq Jahanguiri ha inviato una delegazione del governo ad Ahvaz, capitale della regione con l’ordine di ” affrontare il problema”.

Nonostante il  Khuzestan sia una provincia ricca di petrolio, la popolazione riferisce di essere lasciata indietro dalle autorità.

Ultime notizie