sabato, 16 Ottobre 2021

Sri Lanka, disastro ambientale affonda la nave dei veleni: chiesto aiuto all’India contro la marea nera

Lo Sri Lanka chiede aiuto per arginare il disastro ambientale causato dal naufragio della nave X-Press Pearl, che trasportava sostanze chimiche.

Da non perdere

Lo Sri Lanka ha chiesto l’aiuto dell’India nel tentativo di arginare il disastro ambientale causato dall’affondamento della nave X-Press Pearl, la nave mercantile che trasportava sostanze chimiche.

Dopo un incendio durato 13 giorni, ora si cerca di contenere i danni e evitare che dai serbatoi della nave possano fuoriuscire centinaia di tonnellate di petrolio che devasterebbero l’ecosistema marino circostante.

Le Guardie costiere dei due Paesi avevano già collaborato negli ultimi giorni nel tentativo di domare l’incendio ed evitare che la nave affondasse, ma il mare mosso e i monsoni avevano ostacolato l’operazione, avvenuta poco distante dal porto di Colombo.

Mercoledì scorso, gli esperti incaricati del salvataggio avevano cercato di trainare il relitto in acque più profonde per ridurre al minimo il rischio di inquinamento per la costa. Ma la sezione posteriore dell’imbarcazione ha raggiunto il fondo del mare e l’operazione è stata abbandonata.

Nello specifico, gli operatori della nave, gli X-Press Feeders, hanno dichiarato che “la parte di poppa è collocata sul fondo del mare a una profondità di circa 21 metri e la sezione di prua si sta stabilizzando lentamente“.

 

Cosa era successo:

Sri Lanka, affonda la nave dei veleni: è emergenza per il disastro ambientale

Ultime notizie