giovedì, 24 Giugno 2021

Bimbo investito al parco: al 72 enne era stata revocata la patente e l’auto sotto sequestro

Il 72enne che nella giornata di ieri ha investito il bambino al parco, guidava un'auto che era stata sequestrata ed era senza patente.

Da non perdere

Emergono nuovi sviluppi sull’incidente di ieri in cui un’automobile è uscita dalla sua corsia investendo un bambino di 3 anni che si trovava nel parco Lago Nord di Paderno Dugnano con i genitori. 

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri coordinati dalla Procura di Monza, non aveva mai conseguito la patente di guida. Questa prima ricostruzione è stata smentita dal Procuratore della Repubblica di Monza, Claudio Gittardi. Il procuratore ha confermato che, il 72enne guidava un’auto posta sotto sequestro e la patente gli era stata, invece, revocata.

Il pensionato di 72 anni, con precedenti penali, è indagato per lesioni gravissime e guida senza patente. Per il momento è intubato e in gravi condizioni all’ospedale di Niguarda, Milano. Tra le ipotesi si è esclusa la guida l’assunzione di alcol o di sostanze stupefacenti ma, è ancora al vaglio un possibile malore dell’uomo.

Il piccolo, invece, è ancora ricoverato in gravi condizioni, dopo essere stato falciato dalla Citroen del 72 enne, era stato trasportato in elisoccorso all’ospedale di Bergamo.

Ultime notizie