martedì, 19 Ottobre 2021

Sciopero nazionale trasporti: 1° giugno complicato per pendolari e viaggiatori

Il 1° giugno indetto uno sciopero nazionale di 24 ore per tutti i mezzi pubblici, per il mancato rinnovo del contratto nazionale. Se da una parte sarà una giornata dura per pendolari e viaggiatori, dall'altra i sindacati vogliono farsi sentire.

Da non perdere

Per domani 1° giugno è stato indetto uno sciopero nazionale, di 24 ore, di tutto il trasporto pubblico. Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Fna annunciano la manifestazione, scaturita dal mancato rinnovo del contratto nazionale.

“Governo, regioni, Anci in rappresentanza dei comuni e Upi delle province hanno avviato la discussione sul trasporto pubblico locale in vista della riapertura delle scuole a settembre – spiegano i sindacati – Sicuramente è una scelta giusta e tempestiva in quanto la stiamo chiedendo da aprile 2020. Riteniamo però che escludere i rappresentanti dei lavoratori dal confronto sia un errore. Governo, regioni ed enti locali devono sapere che, nonostante alle aziende siano arrivati i previsti contributi pubblici economici, gli autoferrotranvieri aspettano il rinnovo del contratto, scaduto il 31 dicembre 2017. Tale situazione è inaccettabile oltre che ingiustificabile”.

“Autoferrotranvieri e internavigatori – sottolineano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Fna – rivendicano legittimamente il diritto al rinnovo del contratto nazionale scaduto da oltre tre anni, chiedendo di sanare criticità come quelle dei titoli abilitativi, del basso salario e della salute e sicurezza sul lavoro”. “Questa situazione dimostra che – concludono le sigle sindacali – non è più rinviabile una riforma del settore che favorisca le aggregazioni delle oltre 900 aziende esistenti per uno sviluppo del settore che elimini diseconomie, inefficienze, sprechi, oltre che una bassa qualità del servizio”.

Roma

Il personale Atac sciopererà dalle 8:30 alle 12:30. L’agitazione interessa bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Roma-Lido e Termini-Centocelle. Il servizio sarà regolare prima delle 8:30 e dopo le 12:30. Lo sciopero di 24 ore, regolare il  servizio nelle fasce di garanzia fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20, riguarderà il personale del trasporto pubblico di Cotral e della società Schiaffini Travel che serve i Castelli Romani (Marino, Grottaferrata, Frascati, Ciampino, Nemi, Castel Gandolfo, Rocca di Papa, Velletri, Monte Porzio).

Milano

Ha aderito la segreteria territoriale di Orsa trasporti; sono a rischio i mezzi di Atm. “L’agitazione del personale delle linee di superficie e metropolitane – si legge in una nota dell’azienda di Foro Bonaparte – è consentita dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio”. Metro, autobus e tram quindi circolano regolarmente da inizio servizio fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18 – le due fasce di garanzia -, mentre nel resto della giornata i mezzi saranno a rischio. L’agitazione del personale viaggiante delle linee Airpullman (560, 561 e 566) è prevista dalle ore 8:30 alle ore 13 e dalle ore 16:30 a fine servizio. Per Agi potranno subire ritardi e cancellazioni le linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 e Smart Bus, mentre saranno garantite le corse in partenza dai capolinea dall’inizio del servizio alle 8:45 e dalle 15:00 alle 18.

Firenze

Il servizio dei tram è comunque garantito dalle 6.30 fino alle 9.30 e dalle 17 fino alle 20. Fuori da queste fasce orarie la presenza e regolarità del servizio non sono garantite e dipendeono dal grado di adesione allo sciopero”, si spiega da Gest spa, che gestisce il servizio.

Napoli

L’eventuale interruzione del servizio è gestita nel rispetto delle fasce di garanzia con le seguenti modalità:

  • Linee di superficie: (tram, bus, filobus) il servizio è garantito dalle ore 5:30 alle ore 8:30 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00. Le ultime partenze vengono effettuate 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero e riprendono circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero;
  • Metro Linea 1: prima corsa mattinale da Piscinola ore 06:35 e da Garibaldi ore 07:15. In caso di adesione, ultima corsa mattinale da Piscinola e da Garibaldi ore 09:15. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana da Piscinola ore 17:05 e da Garibaldi ore 17:45. L’ultima corsa serale da Piscinola e da Garibaldi è garantita alle ore 19:45;
  • Funicolari: Chiaia, Centrale e Montesanto ultima corsa del mattino garantita alle ore 09.20. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana delle ore 17.00. Ultima corsa serale ore 19:50;
  • Funicolare di Mergellina chiusa: attivo servizio navetta 621 (segue fasce garanzia bus).

Genova

Per quanto riguarda il personale viaggiante di Atm Genova, questo si asterrà dal lavoro per l’intera giornata di martedì 1 giugno 2021. Il servizio sarà garantito nelle due fasce: dalle 6 alle 9 e dalle 17 alle 20.

Ultime notizie