sabato, 25 Settembre 2021

Roma, sciopero dei braccianti invisibili. Soumahoro: “Questa bomba sociale esploderà”

Arrivati a Roma da tutta Italia per farsi vedere da quella classe politica da cui finora si sono sempre senti presi in giro.

Da non perdere

“Lei ha parlato di ricostruire l’Italia. Ma come pensate di ricostruire l’Italia con gli schiavi nelle campagne, con il sangue sui cantieri, privando le persone di un permesso di soggiorno per emergenza sanitaria, lucrando sul lavoro e la fatica degli uomini e delle donne? Questa non è una ricostruzione“. Aboubakar Soumahoro, in testa al corteo degli invisibili, “telefona” simbolicamente il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Quella del Governo, per il sindacalista ivoriano, è un incrociare le braccia assistendo a “quello che sarà, prima o poi, una bomba sociale”. Mentre a Roma si discute, Sagunto è espugnata: se lo Stato non farà nulla per questi lavoratori, si creeranno generazioni di disoccupati, precari, affamati.

“Come pensate di ricostruire l’Italia se non partiamo dall’articolo uno della Costituzione? Voi ci volevate schiavi, ma sono arrivati uomini e donne che sono portatori e portatrici di diritti, di dignità che voi state violando da anni!” aggiunge.

Soumahoro tuona davanti a Montecitorio, in testa alla folla di invisibili venuti da tutta Italia. Il corteo è partito alle 15, non più da piazza della Repubblica, ma da Largo di Torre Argentina: “Il questore di Roma ha deciso di rendere invisibile la nostra manifestazione”, denuncia il sindacalista sottolineando lo spostamento poche ore prima dell’inizio della manifestazione, “il tutto senza degnarci di un avvertimento”.

A nulla sono serviti questi cambiamenti percepiti dai lavoratori come tentativi di boicottaggio. Gli autobus sono partiti questa mattina da ogni parte del Paese, soprattutto dalle campagne foggiane, alla volta di Roma. “Niente asparagi e carciofi oggi: siamo in partenza”. Centinaia di lavoratori marciano sventolando mazzi di fave e verdure, simbolo della loro fatica mal ripagata.

 

Ultime notizie