venerdì, 14 Maggio 2021

Covid Veneto, aumento dei contagi: indice di positività al 2,59%

"La fase di convivenza col virus è ufficialmente iniziata ed è in capo a tutti noi la responsabilità", precisa il presidente della regione Veneto. 

Da non perdere

In Veneto sale nuovamente il numero dei contagiati, ad oggi 28 aprile, sono ben 963 i nuovi positivi, secondo il bollettino quotidiano illustrato dal presidente della regione Luca Zaia.

L’indice di positività attualmente è al 2,59%, sono stati processati 37.238 tamponi nelle ultime 24 ore. Al momento i positivi sono 22.521, mentre il numero dei ricoverati in ospedale scende a 1.508 (-38 da ieri): di questi 207 in terapia intensiva. Nelle ultime ore si sono registrati altri 18 decessi, portando a 11.299 il numero totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza sanitaria.

“La fase di convivenza col virus è ufficialmente iniziata ed è in capo a tutti noi la responsabilità”, precisa il presidente della regione Veneto. 

Quanto ai vaccini, Zaia afferma che la regione è ad un buon punto ed ha somministrato un milione e 540.796 dosi, e spiega: “Il nostro obiettivo ambizioso è di iniziare da domani oltre 40mila vaccinazioni al giorno, se ci arrivano i vaccini noi contiamo di fare veramente in fretta anche per la classe over 60”.

“Si è voluto creare il caso, è da mesi che si trascina la discussione sulla mortalità ma voglio ricordare che tra le regioni più colpite siamo quelli con la mortalità più bassa, mentre in assoluto, tra tutte le regioni italiane siamo all’ottavo posto premesso che anche un solo morto è una tragedia”. Queste sono state le parole con le quali il governatore del Veneto è ritornato sull’inchiesta di Report sulla presunta non affidabilità dei test rapidi, affermando successivamente di non aver nulla da nascondere.

Ultim'ora