martedì, 11 Maggio 2021

Covid, il Viminale smentisce la Gelmini: “A casa alle 22 niente interpretazioni personali”

Il coprifuoco confermato per le 22 anche per chi cena fuori, il Viminale smentisce le parole della Gelmini.

Da non perdere

“In Italia l’unica voce credibile e autorità competente in questo senso è quella del ministro dell’Interno. Evitiamo pertanto interpretazioni personali che possano ingenerare confusione tra i cittadini e mettere in difficoltà le forze dell’ordine, il coprifuoco al momento è alle 22”. Il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia spazza via ogni possibile malinteso, le parole della ministro Mariastella Gelmini sono state quanto meno poco pesate.

“Chi va a cena fuori può stare tranquillamente seduto al tavolo fino alle 22 – ha detto in mattinata la Gelmini – e poi, una volta uscito dal locale, far ritorno a casa senza alcun rischio di ricevere sanzioni”.

Apriti cielo, sui social è stata subita valanga di commenti. Sul tema è piombata anche la petizione via web per chiedere l’abolizione del coprifuoco, iniziata dal leader della Lega Matteo Salvini: #nocoprifuoco. Obiettivo un milione di firme.

Ultim'ora