venerdì, 14 Maggio 2021

Covid Lombardia, AstraZeneca solo per le seconde dosi: la Regione vira su Pfizer e Moderna

Da non perdere

A partire da domani, lunedì 26 aprile, la Lombardia frena sulle somministrazioni con AstraZeneca, il vaccino verrà utilizzato solo per i richiami della seconda dose. A definirlo è la direzione generale Welfare con una disposizione inviata a tutti i direttori generali degli ospedali e alle Ats Agenzie di Tutela della Salute.

Il problema è il programma delle future consegne e le disponibilità delle dosi. C’è più precisione nel vaccino Pfizer per il tempo di arrivo e per la quantità, quindi si concentreranno prevalentemente su questo farmaco anche per i cittadini dai 60 ai 79 anni. Da un paio di giorni, si tende a immunizzare le persone con il preparato maggiormente disponibile, sempre tenendo conto delle condizioni di salute dei pazienti.

Ultim'ora