domenica, 19 Settembre 2021

Repubblica Ceca, dopo la Slovacchia anche Lituania, Lettonia ed Estonia espellono i diplomatici russi per solidarietà

Dopo le accuse al servizio di intelligence russo partite da Praga, arriva la solidarietà degli altri Stati.

Da non perdere

Dopo la Slovacchia, anche Lituania, Lettonia ed Estonia hanno ordinato l’espulsione di alcuni diplomatici russi in segno di solidarietà alla Repubblica Ceca.

Praga, infatti, ha già provveduto alla riduzione del corpo diplomatico moscovita dopo aver accusato due ufficiali del GRU (il servizio d’intelligence russo) di essere responsabili di alcune esplosioni avvenute in un deposito di munizioni a Vrbětice nel 2014.

In seguito al discorso pronunciato giovedì dal primo ministro slovacco, Eduard Heger, la portavoce del Cremlino, Maria Zakharova si è detta delusa dalle “azioni di inimicizia di Bratislava, che ha deciso di mostrare una pseudo-solidarietà a Praga su un caso montato”.

L’espulsione di 20 diplomatici cechi da Mosca è stata condannata anche da Bruxelles.

Ultime notizie