sabato, 15 Maggio 2021

Covid, la Grecia riparte dal turismo: abolito l’obbligo di quarantena

Niente più quarantena per tutti i viaggiatori vaccinati o che dimostrino la negatività dopo un tampone eseguito nelle precedenti 72 ore, o di essere stati vaccinati

Da non perdere

Niente più obbligo di quarantena in Grecia per tutti i viaggiatori provenienti da Paesi europei, Israele e Stati Uniti, Regno Unito, Emirati Arabi Uniti, Serbia, Islanda, Liechtenstein. Purché siano in grado di dimostrare la negatività dopo un tampone molecolare, eseguito nelle precedenti 72 ore, o di essere stati vaccinati. Queste regole saranno, poi, estese anche ai turisti provenienti da tutto il mondo.

Chiunque arrivava in Grecia, fino a pochi giorni fa, doveva rimanere in quarantena per sette giorni, a causa delle misure restrittive, insieme al coprifuoco e alle chiusure imposte fin dallo scorso novembre, le quali sono servite ad impedire i viaggi durante l’emergenza.

La Grecia ha abolito la restrizione in vista dell’avvio della stagione turistica, e tra i Paesi europei, anche l’Italia sta valutando questa possibilità.

Per garantire serenità ai propri abitanti, la Grecia ha organizzato al meglio la campagna vaccinale, proprio perché le sue isole ogni anno ospitano milioni di turisti. Una iniziativa simile è stata discussa anche per le isole italiane di Ischia, Capri e Procida.

Secondo gli ultimi dati, il turismo è un settore essenziale per tutta l’economia greca, genera un quinto del prodotto interno lordo e garantisce l’occupazione di un greco su cinque. Nel 2020, a causa dell’epidemia e del notevole calo degli arrivi, come in tutti i Paesi europei del Mediterraneo, i turisti arrivati in Grecia sono stati solo 7,4 milioni, mentre nel 2019 erano stati 31,3 milioni.

Aristotelia Peloni, la portavoce del Governo ellenico, per ora, ha parlato di queste nuove regole come una «misura pilota» in vista di una più ampia riapertura del turismo, prevista per il 14 maggio.

Ultim'ora