domenica, 26 Settembre 2021

Covid Italia, 12 regioni oltre soglia critica nelle terapie intensive: trend in lieve calo

La percentuale media nazionale di occupazione dei posti letto nelle terapie intensive scende al 35%, 12 regioni sono ancora sopra al livello critico di occupazione.

Da non perdere

In 12 le regioni italiane la percentuale di occupazione dei posti letto nei reparti di Anestesia e Rianimazione Covid è superiore al livello critico, pari al 30%. Pian piano, la morsa del Coronavirus in Italia si sta allentando e proporzionalmente sta calando la pressione sugli ospedali italiani.

È ancora presto, però, per cantare vittoria. Ci sono comunque 12 regioni con percentuali più alte rispetto al livello critico. La percentuale media nazionale di occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid nelle rianimazioni è scesa al 35%, ovvero 5 punti percentuali oltre la soglia critica fissata al 30% dal ministero della Salute, come si evince dagli ultimi dati diffusi dall’Agenzia per i servizi sanitari (Agenas) ieri sera.

Tra le 12 Regioni e Province autonome che superano il livello critico, ci sono situazioni ancora complicate in Lombardia che si attesta su una percentuale di occupazione delle rianimazioni pari al 48%, in Piemonte con tasso al 45% e in Puglia con il 44% di pazienti in rianimazione. A seguire Toscana (43%), Valle d’Aosta (40%), Emilia Romagna (38%), Lazio (37%), Marche (36%), Molise e Provincia autonoma di Trento (33%), Liguria e Calabria  (31%).

Ultime notizie