martedì, 28 Settembre 2021

Covid Italia, il calendario della ripartenza

In attesa del nuovo decreto-legge, annunciato per il 1° maggio, il calendario delle riaperture.

Da non perdere

Con il ritorno della zona gialla rafforzata dal 26 aprile, prende forma il calendario della ripartenza. Innanzitutto, rientrano a scuola tutti gli studenti, di ogni ordine e grado. Poi, via libera alle attività all’aperto perché, come ha spiegato il premier Draghi venerdì in conferenza stampa, “questa prima fase prova a partire da un dato di evidenza scientifica e cioè che nei luoghi all’aperto c’è molto meno rischio di contagio”.

Nelle regioni in cui si registrano i dati più rassicuranti, sotto il profilo dei contagi e dello stress del sistema sanitario, quindi, potranno riaprire ristoranti e bar, a pranzo e a cena, con servizio all’esterno e limitazione a 4 persone per tavolo. Nonostante questa novità, si conferma il coprifuoco alle ore 22.

Non solo ristorazione, però. Dal 26 aprile anche cinema, teatri, spettacoli e sport all’aperto potranno ripartire e, con il ripristino della zona gialla, ci si potrà spostare anche tra regioni differenti. Il premier ha annunciato che, per potersi recare nelle regioni che resteranno in zona rossa o arancione, sarà necessario munirsi di un apposito pass.

In attesa del nuovo decreto-legge, annunciato per il 1° maggio, questo il calendario delle riaperture:

  • 3 maggio i Musei Vaticani;
  • 15 maggio le piscine e gli stabilimenti balneari;
  • 1° giugno le palestre, in base alle indicazioni di rischio per le varie attività;
  • 11 giugno si torna allo stadio, per la partita della nazionale italiana contro la Turchia: solo 15.900 spettatori all’Olimpico di Roma, per assistere alla partita inaugurale del torneo calcistico Euro 2021. Ammessi i vaccinati, i tamponi negativi e i guariti dal Covid.
  • 1° luglio attesa la riapertura di fiere e congressi.

La partita all’Olimpico sarà una sorta di prova per l’intero sistema calcistico italiano, che preme per la riapertura degli stadi. La Lega di serie A, riunitasi nei giorni scorsi in assemblea, ha gioito per la scelta del Governo e ha commentato: “Già da un anno abbiamo predisposto un dettagliato protocollo per riportare i tifosi allo stadio in sicurezza”.

Ultime notizie