mercoledì, 12 Maggio 2021

Afghanistan, la Nato si ritira: a 20 anni dalle Torri Gemelle la guerra è finita

Sono 895 attualmente i militari italiani di stanza in Afghanistan, il cui spostamento graduale è previsto a partire dal 1° maggio, concordemente con gli alleati Nato. In base alle dichiarazioni del Presidente Biden sarà un ritiro “ordinato, non precipitoso”, da concludere simbolicamente il prossimo 11 settembre.

Da non perdere

Il primo ad annunciare il ritiro dall’Afghanistan è stato il Presidente USA Joe Biden, a vent’anni dall’attentato alle Torri Gemelle. Vent’anni di guerra, di operazioni militari e di sostegno umanitario, alle quali hanno partecipato anche le forze armate italiane che, dal prossimo maggio, abbandoneranno l’area.

La cosiddetta ‘guerra’ in Afghanistan passerà alla storia come la missione più lunga a cui il nostro Paese abbia mai partecipato. E, come tutte le guerre, ha prodotto i suoi costi, soprattutto in termini di vite umane: 53 morti e 651 feriti. E, in termini economici, è costata all’Italia 8,5 miliardi di euro, considerando anche le spese per il rientro delle nostre truppe.

Sono 895 attualmente i militari italiani di stanza in Afghanistan, il cui spostamento graduale è previsto a partire dal 1° maggio, concordemente con gli alleati Nato. In base alle dichiarazioni del Presidente Biden sarà un ritiro “ordinato, non precipitoso”, da concludere simbolicamente il prossimo 11 settembre.

Ultim'ora