mercoledì, 24 Luglio 2024

David di Donatello, candidature in quasi ogni categoria per Esterno Notte di Marco Bellocchio

La 68esima Edizione del David di Donatello in prima serata il 10 maggio si prospetta una cerimonia con una stretta competizione tra tre film in lizza in moltissime categorie. "Cinquine solide e belle - ha aggiunto Piera Detassis, Presidente dell’Accademia del cinema italiano - in un cinema oggi forse più forte”.

Da non perdere

Mercoledì 10 Maggio in prima serata su Rai 1 andrà in onda la 68esima premiazione dei David di Donatello, per la prima volta negli Studi Lumina, a Roma. Alla conduzione Carlo Conti e Matilde Gioli.

Ma i protagonisti indiscussi sono i film italiani, in particolare una triade spicca tra le differenti nomination pubblicate sul sito ufficiale la scorsa notte:

ESTERNO NOTTE di Marco Bellocchio con diciotto candidature (il regista ha già all’attivo tre statuette) e, a seguire, entrambi con quattordici candidature: LA STRANEZZA, omaggio a Pirandello di Roberto Andò e LE OTTO MONTAGNE dei registi belgi Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersh (l’ultimo straniero nominato fu Nikita Michalkov nel 1988).

LE CANDIDATURE PLURIME E NOMI NUOVI

Praticamente Esterno Notte, l’ultimo film del regista piacentino, presenta una nomination in tutte le categorie perfino negli effetti speciali; la sua rilettura del caso Moro arrivò in Concorso anche a Cannes 2022.

Le candidature sono molte anche per uno dei titoli più belli e importanti della stagione: Le otto montagne. Il film dei belgi Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch raccoglie le nomination per il miglior film, regia e sceneggiatura non originale (è tratto dal romanzo di Paolo Cognetti); ma soprattutto rende appassionata la premiazione al David come miglior attore avendo sia Alessandro Borghi che Luca Marinelli in nomination, amici e colleghi di lunga data sugli schermi (Non essere cattivo, 2015).

L’esordio alla regia se lo giocano Jasmine Trinca con Marcel e Carolina Cavalli di Amanda; E tra i nomi femminili compare anche una novità, nonché una piacevole sorpresa, Elodie in Ti mangio il cuore (che in molti attendevano), infatti la sua canzone Proiettili viene menzionata come Migliore canzone originale, brano contenuto sempre nel film Pippo Mezzapesa, in cui la cantante ha esordito al cinema – e al Festival di Venezia 2022, sezione Orizzonti – con il ruolo di Marilena Camporeale, prima pentita di mafia del Gargano.

“Tanti titoli che confermano come l’arte debba essere sempre libera. Cinquine solide e belle – ha aggiunto Piera Detassis, Presidente dell’Accademia del cinema italiano – in un cinema oggi forse più forte” in occasione della presentazione dei titoli alla Rai in Viale Mazzini.

Ultime notizie