lunedì, 15 Aprile 2024

“Siete in ritardo”, soccorritori del 118 minacciati con la pistola: denunciato 76enne. Trovati in cassaforte caricatore e cartucce

Il 76enne, armato di Beretta calibro 7,65, avrebbe agito lamentando il ritardo dell'ambulanza. I poliziotti hanno disarmato l'aggressore e rinvenuto nella cassaforte della camera da letto altre 41 cartucce dello stesso calibro.

Da non perdere

Ieri sera, 15 dicembre, gli agenti del Commissariato di Napoli hanno denunciato un uomo di 76 anni per minacce aggravate e porto abusivo di armi. Gli uomini della Polizia sono giunti in via Calata Capodichino a seguito della segnalazione di un’aggressione al personale del 118 intervenuto per soccorrere una donna. Arrivati sul posto, gli agenti hanno ascoltato il racconto di un’infermiera secondo la quale il marito della donna soccorsa avrebbe minacciato con una pistola sia lei che il medico all’interno dell’abitazione. Il 76enne, armato di Beretta calibro 7,65, avrebbe agito lamentando il ritardo dell’ambulanza. I poliziotti hanno disarmato l’aggressore e rinvenuto nella cassaforte della camera da letto altre 41 cartucce dello stesso calibro e una valigetta contenente un caricatore vuoto.

Ultime notizie