martedì, 5 Marzo 2024

“Non vedrai più quel ragazzo”, chiude la figlia in casa una settimana: padre arrestato per sequestro di persona

Il padre non vedeva di buon occhio la relazione della figlia con un ragazzo che, seppur anche lui di origini indiane, apparterebbe a un ceto sociale diverso. L'uomo è stato posto agli arresti domiciliari per il reato di sequestro di persona nei confronti della figlia.

Da non perdere

Nel pomeriggio del 7 dicembre scorso, i Carabinieri di Valdagno, nel Vicentino, hanno arrestato un padre di famiglia di 51anni, di origini indiane, per il reato di sequestro di persona aggravato nei confronti della figlia 22enne.

La vicenda

A quanto pare il fidanzato della giovane, anche lui di origini indiane, non riuscendo in alcun modo a contattare la 22enne, ha raccontato tutto ai Carabinieri. A distanza di un paio di giorni dalla denuncia la 22enne, servendosi di un vecchio telefonino in disuso, è riuscita a contattare il fidanzato e a raccontargli tutto. A quel punto il ragazzo, fortemente preoccupato, si è recato immediatamente dai Carabinieri che hanno raccolto elementi importanti per far luce su un vero e proprio caso di sequestro di persona. Pare, inoltre, che la giovane 22enne si fosse improvvisamente licenziata dal suo posto di lavoro presso il quale aveva ricevuto di recente una promozione.

Le indagini, condotte dai militari, hanno permesso di accertare che il padre non vedeva di buon occhio la relazione della figlia con quel ragazzo che, seppur di origini indiane, apparterebbe a un ceto sociale diverso. Così, nel pomeriggio del 7 dicembre, i militari hanno fatto irruzione nell’abitazione della ragazza ponendo fine all’incubo durato oltre una settimana, liberando finalmente la 22enne che, fortunatamente, si trovava in buono stato di salute. La giovane è stata poi accompagnata presso un centro antiviolenza e collocata presso una struttura protetta; al momento, è seguita dai servizi sociali. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.

Ultime notizie