lunedì, 27 Maggio 2024

Guerra in Ucraina, cinque morti nel Donetsk. Russia installa lanciarazzi nella centrale di Zaporizhzhia

La Russia ha installato dei lanciarazzi nella centrale nucleare di Zaporizhzhia. Energoatom, società ucraina che gestisce l'impianto, ha fatto sapere che i lanciarazzi sono stati posizionati accanto a uno dei sei reattori nucleari.

Da non perdere

Le forze russe hanno installato dei nuovi lanciarazzi nella centrale nucleare di Zaporizhzhia. Lo hanno affermato alcuni funzionari ucraini, sollevando il timore che la più grande centrale atomica d’Europa possa essere utilizzata come base per sparare sul territorio ucraino. Paura anche per un eventuale aumento di pericolo di radiazioni. Energoatom, la compagnia ucraina che gestisce la centrale, ha dichiarato che i lanciarazzi multipli Grad sono stati installati vicino a uno dei sei reattori nucleari.

Inoltre, Energoatom ha aggiunto che i sistemi offensivi si trovano in nuove “strutture protettive” costruite segretamente dai russi, “violando tutte le condizioni per la sicurezza nucleare e dalle radiazioni“. Il rischio di una fusione nucleare è notevolmente ridotto dato che tutti e sei i reattori sono stati chiusi, ma gli esperti hanno affermato che è ancora possibile un pericoloso rilascio di radiazioni.

Kherson bombardata 68 volte in un giorno

L’esercito russo ha bombardato la regione di Kherson 68 volte ieri, giovedì 8 dicembre, prendendo di mira case residenziali e condomini, secondo quanto riferito da Yaroslav Yanushevych, governatore regionale. Il bilancio parla di otto civili rimasti feriti negli attacchi. Mentre, nel Donetsk, cinque civili sono stati uccisi dopo i bombardamenti. A darne notizia Pavlo Kyrylenko, governatore dell’oblast di Donetsk. Tre sono stati uccisi nella città assediata di Bakhmut, uno a Toretsk e un altro a Netailovo. Altri due, invece, sono rimasti feriti.

Ultime notizie