giovedì, 22 Febbraio 2024

“Ti sfregio con l’acido e andiamo sui giornali”: col braccialetto elettronico stalkerizza la ex, 50enne finisce in carcere

Dopo la prima denuncia, il 50enne avrebbe continuato imperterrito nella sua condotta vessatoria, scrivendole in continuazione, pedinandola, insultandola e danneggiando la sua automobile. La donna ha sporto così una seconda denuncia.

Da non perdere

Nella giornata di mercoledì scorso, 2 novembre, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Monza e della Brianza hanno arrestato un 50enne del posto per maltrattamenti in famiglia, dopo la ripetuta violazione del divieto di avvicinamento con braccialetto elettronico alla casa familiare.

La vicenda

È il 20 ottobre scorso quando gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Monza e della Brianza dispongono la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare nei confronti del 50enne, oltre al divieto d’avvicinamento e di dimora a Monza, con la prescrizione di specifiche modalità di controllo del braccialetto elettronico. A quanto pare, l’uomo si sarebbe reso protagonista di una serie di maltrattamenti psicologici nei confronti dell’ex compagna e dei due figli.

Ti sfregio con l’acido e andiamo sui giornali, era solo una delle tanti frasi che ripeteva il 50enne per intimorire l’ex. Ma la donna, a seguito delle ripetute minacce, anche di morte, ha trovato la forza di denunciarlo. Tuttavia, dopo la prima denuncia, il 50enne avrebbe continuato imperterrito nella sua condotta vessatoria, scrivendole in continuazione, pedinandola, insultandola e danneggiando la sua automobile. La donna ha sporto così una seconda denuncia.

Questa volta, per l’uomo, nessuna via di scampo: gli agenti della Squadra Mobile hanno disposto il divieto di avvicinamento e di dimora a Monza con l’applicazione del braccialetto elettronico. Ciò nonostante, a distanza di soli due giorni dall’applicazione della misura, l’uomo si sarebbe intenzionalmente diretto verso la zona del territorio di Monza, più distante dal punto di partenza, in quanto in quel luogo sarebbe stato più probabile avvicinarsi all’ex compagna. Pertanto, per il 50enne è scattata la misura cautelare in carcere.

Ultime notizie