martedì, 16 Aprile 2024

Guerra in Ucraina, abbattuto caccia russo a Kherson. Truppe di Mosca contro i comandanti: “Ci chiamano carne da cannone”

Secondo il consigliere regionale di Kherson diversi cittadini vengono accusati di collaborare con Kiev e deportati, mentre i militari ucraini hanno ricevuto i nuovi missili Nasams per "rendere più sicuri i cieli". Una indagine satellitare condotta dalla BBC su Mariupol ha svelato una zona della città con oltre 1.500 tombe.

Da non perdere

Dopo i bombardamenti su Kherson segnalati nella scorsa notte, che hanno portato a un nuovo black-out, nella giornata di oggi, 7 novembre, è stato abbattuto un caccia russo Su-25. Secondo quanto riferito dal comando delle Forze Armate di Kiev, e riportato da Unian, l’aereo è stato colpito dall’unità missilistica antiaerea del comando Sud di Kherson.

Kiev riceve nuovi sistema di difesa antiaerei

In Ucraina sono arrivati i nuovi sistemi missilistici Nasams, necessari per la difesa del territorio contro missili e caccia nemici. Questa nuova scorta di sistemi difensivi, si andranno ad aggiungere a quelli che Zelensky chiederà al Brasile. A dare la notizia di questo nuovo armamento da parte delle truppe di Kiev, è stato il ministro della Difesa, Oleksiy Reznikov, attraverso un post su Twitter: “Queste armi rafforzeranno in modo significativo l’esercito ucraino e renderanno i nostri cieli più sicuri. Continueremo ad abbattere i bersagli nemici che ci attaccano. Ringraziamo i nostri partner Norvegia, Spagna e Stati Uniti”.

Forze Armate russe deportano residenti di Kherson

I soldati di Mosca starebbero arrestando e deportando alcuni residenti della regione di Kherson, con l’accusa di collaborare con il servizio di sicurezza ucraino. Secondo quanto riferito dal consigliere regionale di Kherson, Yurii Sobolevskyi, durante un briefing riportato da Unian, centinaia di cittadini vengono deportati a Simferopoli, in Crimea. “Abbiamo rapporti secondo cui persone vengono arrestate ogni giorno. Alcune di queste persone, fortunatamente la maggioranza, vengono rilasciate dopo una settimana o due, ma se non riescono a dimostrare di non essere legate al Servizio di sicurezza dell’Ucraina, restano detenute” afferma il consigliere.

Truppe militari di Mosca si rivoltano contro i comandanti

Una lettera scritta dalle truppe d’élite della 155esima brigata di Mosca è stata pubblicata dalla blogger pro guerra Anastasia Kashevarova, e dal canale Telegram Grey Zone. Nel messaggio i militari affermano di essersi rivoltati contro il loro comandante dopo l’attacco dello scorso mercoledì 2 novembre, avvenuto ai danni del villaggio Pavlivka, a sudovest di Donetsk. In seguito a quell’operazione ci sono state 300 vittime, tra morti e feriti. “Siamo stati gettati in una offensiva sconcertante, solo a beneficio dei rapporti e dei premi dei comandanti. Abbiamo perso circa 300 uomini negli scontri in seguito a una offensiva attentamente pianificata dai ‘grandi comandanti. Il comandante del distretto e il comandante della brigata stanno nascondendo quello che è avvenuto per paura di doverne rispondere. L’unica cosa che interessa loro è mettersi in mostra. Ci chiamano carne da cannone” si legge nella lettera.

Completata l’evacuazione di civili dal Dnipr

L’ultima nave carica di civili che sono stati evacuati dal fiume Dnipr, dopo l’attacco di Kiev alle navi russe, ha completato il suo viaggio attraccando sulla riva sinistra. A riferirlo è Kirill Stremousov, vice capo dell’amministrazione civile-militare di Kherson, che afferma di come da ora in poi i restanti residenti della regione potranno abbandonare l’area solo con i loro mezzi. Gli evacuati verranno trasferiti in Crimea e in altre regioni della Russia in alloggi temporanei.

BBC: “1.500 tombe scavate vicino fossa comune”

Un totale di 1.500 tombe sarebbero state scavate dallo scorso mese di giugno nella regione di Mariupol. A dare la notizia è stata la BBC, che di recente ha condotto una indagine satellitare nella zona; secondo quanto scoperto, il sito si trova nella zona nord-est della città e all’interno delle tombe si troverebbero migliaia di cadaveri.

Ultime notizie