giovedì, 9 Febbraio 2023

Guerra in Ucraina, attacchi contro i russi a Kherson. Gran Bretagna addestra Kiev con droni sottomarini, Mosca: “Conseguenze per gli inglesi”

Le truppe Ucraine hanno attaccato alcune barche delle Forze Armate russe nel fiume Dnipro a Kherson; previsto per oggi uno scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina che libereranno 107 persone a testa. Mosca accusa la Gran Bretagna di addestrare Kiev al sabotaggio e annuncia conseguenze terribili.

Da non perdere

Dopo gli attacchi delle Forze Armate Russe dei giorni scorsi nei confronti delle strutture energetiche dell’Ucraina, nella giornata di oggi, 3 novembre, le truppe di Kiev hanno attaccato alcune imbarcazioni nemiche. L’operazione è avvenuta sulla riva destra del fiume Dnipro, a Kherson; secondo quanto affermato dal consigliere dell’amministrazione militare regionale Sergii Khlan, durante un briefing, i militari hanno colpito le navi e le chiatte con cui l’esercito di Putin stava spostando l’attrezzatura bellica.“Ieri sera, gli occupanti hanno annunciato che la cosiddetta evacuazione è terminata e il movimento con il trasporto fluviale è vietato ai privati, subito dopo che l’artiglieria ucraina ha lavorato in modo molto potente” ha dichiarato il consigliere.

A Kherson casi di violenza sessuale da parte dei russi

Nella regione di Kherson, oltre agli attacchi contro le imbarcazioni di Mosca, si cercano le prove di alcuni atti di violenza sessuale dei militari russi nei confronti di civili. Non sarebbe la prima volta che gli invasori vengono accusati, infatti già ad aprile ci furono oltre 400 denunce. Le indagini sono condotte da un ufficiale di Polizia e un Pubblico Ministero ucraino, che andrebbero a bussare a ogni porta in cerca di donne pronte a testimoniare gli abusi subiti.

In programma scambio 107 prigionieri tra Ucraina e Russia

Nella giornata di oggi, 3 novembre, è previsto uno scambio di prigionieri tra Kiev e Mosca, e durante l’incontro verranno rilasciati 107 prigionieri da entrambe le parti. A dare notizia di questo “incontro” è il leader dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Denis Pushilin, attraverso un post su Telegram:“Oggi riprenderemo 107 dei nostri combattenti dai sotterranei ucraini. Tra quelli che verranno rilasciati, 65 provengono da Donetsk e Luhansk”.

Mosca, Inglesi addestrano soldati di Kiev con droni sottomarini

Il ministero degli Esteri russo ha presentato all’ambasciata britannica, presente a Mosca, una protesta contro alcuni specialisti militari inglesi che starebbero addestrando i soldati ucraini nelle operazioni di sabotaggio nel Mar Nero. L’agenzia Tass riferisce: “Siamo in possesso di informazioni che la Marina britannica ha fornito alla parte ucraina droni sottomarini”. Il ministero avrebbe minacciato la Gran Bretagna di conseguenze imprevedibili in merito alle loro azioni:“Tutta la responsabilità delle conseguenze dannose che potranno derivare da tutto ciò, ricadrà interamente sulla parte britannica”.

Ultime notizie