mercoledì, 28 Febbraio 2024

Guerra in Ucraina, missili nella centrale nucleare di Kursk. Dal G7: “Mosca prolunghi accordo sul grano”

Putin ha annunciato di aver firmato un provvedimento che permette ai condannati di arruolarsi nell'esercito. Secondo Kiev, i russi avrebbero trasportato dei missili dentro la centrale di Kusrk. Mentre l'Ucraina chiede missili al Brasile, Mosca aiuta Iran sul programma nucleare.

Da non perdere

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato una legge che abolisce, per le persone che hanno commesso reati gravi, il divieto di arruolarsi nell’esercito. Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Novosti, il nuovo provvedimento riguarda anche tutte le persone con una condanna in corso. La nuova legge esclude dal servizio di leva i condannati per abusi sessuali su minori, tradimento, spionaggio o terrorismo. Oltre a questa nuova “iniziativa bellica”, Putin ha annunciato che finora la Russia ha mobilitato più di 318mila soldati, superando l’obbiettivo fissato dal ministro della Difesa Sergei Shoig

Dal G7 richiesta di estendere accordo sul grano, cereali gratis in Africa

Durante il G7 Esteri, iniziato questa mattina 4 novembre, un funzionario del Dipartimento di Stato americano ha invitato la Russia a prolungare l’accordo che prevede il passaggio sicuro delle navi cariche di grano dall’Ucraina:“Tutti hanno concordato sulla necessità di prolungare l’iniziativa sui cereali del Mar Nero”. Un secondo accordo sulle forniture è stato stipulato tra Mosca e l’Africa; ad annunciare questa nuova intesa è stato il presidente turco Erdogan al termine di una telefonata con il Cremlino, in cui Putin avrebbe dichiarato:“Mandiamo grano gratis a Paesi come Gibuti, Somalia e Sudan”.

Kiev:”Missili russi nella centrale di Kursk”

Stando a quanto riferito dall’intelligence del Ministero della Difesa ucraino, a fine ottobre l’esercito di Mosca avrebbe trasportato all’interno di un hangar sotterraneo, della centrale nucleare di Kursk, alcuni missili; secondo le affermazioni di Kiev, il trasporto sarebbe avvenuto con alcuni camion civili che avevano delle targhe iraniane. “È possibile che questo impianto ad alto rischio, che si trova nelle immediate vicinanze della centrale nucleare di Kursk sia utilizzato dalle forze armate russe per scopi militari: in particolare, per il dispiegamento e la manutenzione segreta di munizioni per armi missilistiche e droni iraniani. Non si esclude la presenza di missili balistici iraniani in questi depositi sotterranei” così i servizi segreti ucraini. Secondo l’intelligence della Difesa, queste informazioni, andrebbero verificate dall’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica.

USA:”Iran aiutata dalla Russia su programmi nucleari”

Secondo quanto riferito da alcuni agenti dei servizi segreti americani alla CNN, sembra che la Russia stia aiutando l’Iran a rafforzare il programma nucleare, in cambio delle armi fornite per la guerra in Ucraina. Stando alle dichiarazioni dell’intelligence americana, il governo iraniano starebbe chiedendo la collaborazione di Mosca per l’acquisto di materiale per la produzione di combustile nucleare, necessario per alimentare i reattori e velocizzare i tempi di sviluppo di armi atomiche.

Kiev chiederà munizioni anti aeree al Brasile

Il ministro della Difesa di Kiev, Oleksi Reznikov, ha annunciato che l’Ucraina chiederà al nuovo presidente del Brasile  Lula munizioni antiaeree, necessarie ad armare i sistemi Gepard, per proteggere i magazzini del grano dagli attacchi dei militari russi. “Le munizioni servono a chiudere i cieli ai droni iraniani, in modo da non distruggere la logistica di approvvigionamento dei depositi di grano da cui partono i carichi diretti ai Paesi in via di sviluppo” ha detto il ministro.

Ultime notizie