giovedì, 9 Febbraio 2023

Atp 1000 Parigi-Bercy, Rune batte Aliassime e vola in finale contro Djokovic: in palio “forse” un posto a Torino

Sarà Djokovic-Rune la finale del master 1000 di Parigi-Bercy. Se Rune dovesse vincere agguanterebbe il primo posto di riserva alle Finals con chance di giocare perché le condizioni di Alcaraz non sono ancora note e sapremo in settimana se giocherà.

Da non perdere

Holger Rune ha battuto Felix Auger-Aliassime col punteggio di 6-4 6-2 e si è portato in finale del master 1000 di Parigi-Bercy dove affronterà Novak Djokovic che ha battuto un buon Stefanos Tsitsipas per 6-2 3-6 7-6. Rune ha messo fine alla striscia di 16 vittorie consecutive di Felix Auger-Aliassime che aveva inanellato dal torneo di Firenze passando per Anversa e Basilea. Il danese ha giocato il solito tennis spumeggiante che ci sta mostrando in questi ultimi mesi di stagione, travolgente coi fondamentali e solidissimo al servizio. Rune centra la prima semifinale 1000 della carriera. Teoricamente il tennista di Odessa avrebbe una chance di giocare le Atp Finals di Torino, poiché vincendo il torneo parigino si porterebbe al numero 9 della race e, considerato il ritiro di ieri è tutt’altro che scontato che Alcaraz riesca a recuperare dal problema agli addominali per domenica prossima, giorno in cui il torneo avrà il via. Staremo a vedere, sicuramente il classe 2003 danese è salito alla ribalta negli ultimi mesi di 2022 e si prepara a un ruolo da protagonista per gli anni che verranno.

Tutto facile anche per Nole Djokovic che ha battuto in 3 set Stefanos Tsitsipas. Un match che sembrava andare in scioltezza per il serbo che nel secondo set però ha subito un break un po’ casuale nel quinto gioco che lo ha fatto innervosire dando fiducia a Tsitsipas. Il greco ha portato il match al terzo brekkando ancora sul 5-3. Si è quindi arrivati a uno spettacolare terzo set, nel quale c’è voluto il miglior Djokovic per venirne a capo 7 punti a 4 nel tiebreak decisivo.

Ricordiamo che Djokovic è numero 7 del mondo (vincendo il torneo sarebbe 6) senza aver potuto giocare uno slam e 4 masters 1000, oltre ad aver vinto lo slam che non ha assegnato punti a Wimbledon. Anche il 21 volte campione slam avrebbe una striscia aperta di 19 partite vinte consecutive, se contiamo anche Wimbledon, ultimo torneo giocato da Nole prima della “scorpacciata” asiatica vincendo a Tel-Aviv e ad Astana. Oggi andrà a caccia del 39esimo successo in un masters 1000, lui che detiene già il record di 38.

Ultime notizie