mercoledì, 7 Dicembre 2022

Guerra in Ucraina, a Berlino si riuniscono i leader europei. Zelensky: “Chiedo all’Europa d’intervenire”. Von der Leyen: “Non c’è più tempo”

Il Gruppo Wagner avrebbe iniziato a reclutare nelle carceri russe detenuti affetti da gravi malattie infettive come l'HIV e l'epatite. La denuncia arriva dalla direzione principale dell'intelligence del Ministero della Difesa ucraino, secondo cui si tratta di una pratica comune a questa compagnia di sicurezza privata.

Da non perdere

Il Gruppo Wagner avrebbe iniziato a reclutare nelle carceri russe detenuti affetti da gravi malattie infettive come l’HIV e l’epatite. La denuncia arriva dalla direzione principale dell’intelligence del Ministero della Difesa ucraino, secondo cui si tratta di una pratica comune a questa compagnia di sicurezza privata presente in diversi conflitti mondiali, soprattutto in Africa. Stando alle informazioni dell’intelligence di Kiev, il Gruppo Wagner costringerebbe queste persone a indossare bracciali colorati per differenziarsi dai combattenti che non sono malati. Fino ad oggi sarebbero stati reclutati circa un centinaio di prigionieri con una di queste malattie. In Ucraina, secondo le autorità di Kiev, starebbero combattendo almeno 8mila mercenari riconducibili al Gruppo Wagner.

Von der Leyen: “Non c’è tempo da perdere, l’UE raccolga 350 miliardi per l’Ucraina”

“Non c’è tempo da perdere! La portata della distruzione in Ucraina è sconcertante. Per la ricostruzione, la Banca Centrale ha stimato che serviranno 350 miliardi di euro”. Queste le parole di Ursula von der Leyen, arrivate durante l’intervento d’apertura della conferenza sulla ripresa, la ricostruzione e la modernizzazione dell’Ucraina. “Senza dubbio, è più di quanto possa permettersi ogni singolo Paese dell’Unione Europea“, ha aggiunto. “Per questo serve il contributo del G7, dell’UE, dell’intera Europa e dei partner più importanti, come gli Stati Uniti, il Canada, il Giappone, il Regno Unito, la Corea del Sud, l’Australia e la Nuova Zelanda“.

Zelensky: “La Russia sta distruggendo tutto, chiedo all’Europa di intervenire”

“La ricostruzione dell’Ucraina è una missione generazionale che dovrà cominciare subito”, ha detto invece Scholz. “Si tratta di creare un nuovo Piano Marshall per il ventunesimo secolo. La Germania continuerà a stare al fianco di Kiev, e fornirà i sistemi di difesa aerea di cui l’esercito ucraino ha bisogno per difendersi dagli attacchi di missili e droni russi”. Infine ha parlato Zelensky. “I razzi russi e i droni di fabbricazione iraniana hanno distrutto più di un terzo del sistema energetico dell’Ucraina. La Russia sta distruggendo tutto, in modo che sia più difficile per noi superare l’inverno. Chiedo all’Europa di impegnarsi per la copertura del deficit di bilancio dell’anno prossimo che, a causa dell’invasione di Mosca, ammonta a 38 miliardi di dollari. Si tratta di una somma considerevole, lo so. Ma ci serve per sopravvivere come Nazione”, ha detto.

Ultime notizie