martedì, 28 Maggio 2024

Vacanza a Firenze diventa un incubo, turista denuncia violenza sessuale: caccia all’aggressore tra dna e videosorveglianza

Una donna di origini sudamericane di 51 anni è stata aggredita da uno sconosciuto appena varcato il portone del bed and breakfast nel quale alloggiava. Gli investigatori attendono l’esito del test per poter risalire all'aggressore.

Da non perdere

A Firenze i Carabinieri indagano su una violenza sessuale denunciata, sabato 22 ottobre, da una donna sud americana di 51 anni. La vittima, nel capoluogo fiorentino per alcuni giorni di vacanza, sarebbe stata sorpresa alle spalle mentre entrava nel bed and breakfast in cui aveva preso alloggio, nel centro storico. In un secondo momento, sarebbe stata spinta sui gradini del palazzo e abusata da uno sconosciuto. L’uomo l’avrebbe bloccata e avrebbe abusato di lei, nonostante le sue urla. Poco dopo lui si è allontanato, mentre la donna, stordita e sotto shock, ha fatto rientro nella sua stanza.

La denuncia

Il mattino successivo, dopo essersi confidata con alcuni conoscenti, ha dato l’allarme ai militari e per lei sono iniziate le procedure del codice rosa, previste proprio in casi di denuncia per violenza sessuale. Gli investigatori, diretti dal pubblico ministero Carmine Pirozzoli, stanno lavorando a caccia di riscontri e di particolari utili a identificare l’aggressore. La 51enne è stata accompagnata in ospedale, dove i sanitari hanno segnalato diverse contusioni e un’escoriazione al ginocchio, dimettendola con una prognosi di pochi giorni. Si attende, invece, l’esito del test genetico delle tracce lasciate dall’uomo per risalire al dna.

Le indagini risultano al momento complesse dato che la vittima non avrebbe dato indicazioni particolari su quanto accaduto quella notte. Per questo motivo, si cercano indizi nelle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, non solo nella zona in cui si è consumata l’aggressione ma anche nei pressi del locale in cui la turista aveva passato la serata.

Ultime notizie