martedì, 16 Aprile 2024

Guerra in Ucraina, missili su Kherson e Zaporizhzhia: almeno 4 morti. Forti esplosioni anche a Kharkiv. Zelensky sanziona moglie e figlia di Lavrov

Le autorità filorusse dell'amministrazione regionale di Kherson hanno accusato le truppe ucraine di un attacco missilistico sui civili durante l'evacuazione dell'insediamento, che avrebbe causato almeno quattro morti. Un nuovo attacco missilistico, intanto, è stato scagliato contro la città di Zaporizhzhia.

Da non perdere

Le autorità filorusse dell’amministrazione regionale di Kherson hanno accusato le truppe ucraine di un attacco missilistico sui civili durante l’evacuazione dell’insediamento, che avrebbe causato almeno 4 morti. Ad affermarlo è Kirill Stremousov, vicecapo dell’amministrazione regionale, come riporta Ria Novosti. Stremousov ha riferito che non risultano bambini tra le vittime e che una decina di veicoli civili sono stati distrutti. Almeno due persone, invece, sono morte a causa degli attacchi lanciati dalle forze russe nella regione di Donetsk nelle ultime 24 ore. Nello stesso attacco, a Bakhmut, è rimasta ferita una persona.

Missili su Zaporizhzhia e Kharkiv: allerta anche a Kiev

Un nuovo attacco missilistico, intanto, è stato scagliato contro la città di Zaporizhzhia. Allerta anche a Kiev, dove è risuonato l’allarme antiaereo. Tre forti esplosioni, poi, sono state udite a Kharkiv. Secondo i funzionari americani intervistati dal New York Times le prossime settimane, finché il tempo reggerà, potrebbero consentire all’esercito ucraino di avanzare nel Donbas e riconquistare Kherson. I funzionari, però, avvertono che ci sono poche possibilità di un crollo generalizzato delle milizie russe, che consentirebbe a Kiev di conquistare un’altra enorme fetta di territorio, simile a quello rivendicato a settembre durante la controffensiva di Kharkiv. Tuttavia, alcune unità russe potrebbero cedere di fronte alla pressione sostenuta dell’Ucraina.

Zelensky sanziona moglie e figlia di Lavrov

Zelensky ha reso effettiva la decisione del Consiglio di Sicurezza e Difesa Nazionale di sanzionare la moglie e la figlia del Ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov. Secondo un documento della presidenza ucraina citato dall’agenzia russa Tass, sono state imposte sanzioni alle due donne per un periodo lungo dieci anni. La misura include restrizioni come il congelamento dei beni e il divieto di acquistare terreni. Le stesse sanzioni sono state imposte al marito della figlia, un uomo d’affari presidente della società Marathon Group. Zelensky, ricorda la Tass, ha imposto sanzioni ad oltre 2.500 individui e 1.300 entità in Russia, Bielorussia e altri Paesi. Il 9 giugno, il presidente ucraino ha sanzionato Putin e altri funzionari di Mosca, inclusi alcuni membri del governo come Lavrov.

Ultime notizie