mercoledì, 17 Aprile 2024

Kevin Spacey, la sentenza: «non molestò Anthony Rapp nel 1986»

L'attore Kevin Spacey è stato assolto dalle accuse di molestie sessuali ai danni di Anthony Rapp nel 1986. Dopo un processo di tre settimane, il giudice ha giudicato insufficienti le prove a suo carico.

Da non perdere

Kevin Spacey è stato assolto dalle accuse di molestie ai danni di Anthony Rapp, fatto che secondo l’accusa sarebbe risalente al 1986. Così si è espressa la giuria del tribunale di Manhattan, chiamata a pronunciarsi a proposito delle accuse avanzate dallo stesso Rapp, attore che, a 14 anni, ha condiviso il palco di Broadway con Spacey, allora 26enne.

Il processo, nato dopo l’esplosione del movimento #MeToo, si basava sulle affermazioni di Rapp del 2017, secondo cui l’attore avrebbe subito molestie sessuali da parte di Spacey nel 1986. La causa, già archiviata a livello penale, rimaneva aperta a livello civile, e l’accusa chiedeva a Spacey un risarcimento di 40 milioni di dollari, per aver intenzionalmente inflitto un trauma emotivo al suo assistito.

La difesa ha confutato il ricordo di Rapp dell’incontro tra i due nell’86. Il ricordo, ambientato nella camera da letto di un appartamento, sarebbe stato smentito dal fatto che, all’epoca dei fatti, l’attore di “American Beauty”, viveva in uno studio monolocale. La legale di Spacey ha poi osservato come la descrizione di questo incontro somigliasse particolarmente a una scena della commedia in cui Rapp recitava in quel periodo. In seguito ad un processo civile presso la Corte Federale durato tre settimane, Kevin Spacey è stato giudicato innocente in quanto l’accusa non ha portato prove a sufficienza che dimostrino la reale sussistenza dei fatti. Il verdetto è arrivato a seguito di due ore di deliberazione da parte dei giurati.

Le rivelazioni di Anthony Rapp, pubblicate nel 2017 dal sito Buzzfeed News, erano state seguite da più di una dozzina di accuse ulteriori di molestie da parte di altre persone a carico di Spacey, che avevano bruscamente interrotto la carriera di quest’ultimo. Ora l’attore dovrà affrontare un’ulteriore processo nel Regno Unito, dove è accusato da tre uomini di molestie sessuali. Il processo è previsto per il prossimo anno.

Ultime notizie