martedì, 16 Aprile 2024

Guerra in Ucraina, Kiev: “Cresce minaccia di offensiva moscovita dalla Bielorussia”. Arrestato in Italia figlio di alto funzionario russo

Le autorità ucraine hanno fatto sapere che a Mariupol gli occupanti starebbero organizzando una mobilitazione parziale reclutando fino a 10mila residenti locali, sulla base della legge marziale introdotta. Un razzo sganciato da un caccia russo è finito vicino un aereo inglese nel Mar Nero, ministro della Difesa Uk: "Incidente potenzialmente pericoloso".

Da non perdere

Non c’è pace da settimane nelle regioni di Kiev, Zaporizhzhia, Donetsk, Lugansk e Mykolayiv. Nel mirino dei russi continuano a esserci gli impianti energetici, di cui l’ultimo bombardato questa mattina, 20 ottobre, nel distretto Kryvyi Rih di Dnipropetrovsk. Intanto le autorità ucraine hanno fatto sapere che nella città di Mariupol gli occupanti starebbero organizzando una mobilitazione parziale reclutando fino a 10mila residenti locali, sulla base della legge marziale introdotta. Sembrerebbe che l’esercito russo abbia intenzione di impiegare i cittadini in qualsiasi tipo di lavoro, senza dar loro alcuna retribuzione. “Gli occupanti potrebbero requisire proprietà e auto dei cittadini. I russi hanno chiuso l’uscita a Zaporizhzhia. Quindi i residenti hanno solo un’opzione per andarsene: attraverso il territorio della Federazione Russa. E potranno tornare in Ucraina attraverso i Paesi europei”. Così si è espresso il sindaco in esilio Vadym Boychenko. Al momento i media britannici hanno comunicato che un razzo sganciato da un caccia russo sia finito vicino un aereo inglese nel Mar Nero. Secondo il ministro della Difesa Uk si tratta di “un incidente potenzialmente pericoloso“.

Kiev: “Minaccia di offensiva moscovita dal territorio bielorusso”

Intanto l’esercito di Kiev è sempre più preoccupato per la “minaccia crescente” di nuovi attacchi nemici condotti direttamente dal territorio bielorusso. La retorica aggressiva dei vertici militari e politici di Russia e Bielorussia si sta intensificando. Cresce la paura di una ripresa dell’offensiva da parte della Forze Armate russe sul fronte settentrionale”, ha chiosato Oleksiy Gromov, il vice capo di Stato maggiore.

Arrestato in Italia su richiesta Usa il figlio di un alto funzionario russo

Lunedì 17 ottobre è stato arrestato in Italia, all’aeroporto di Milano Malpensa, Artiom Uss, figlio dell’alto funzionario russo Aleksander Uss. La richiesta è arrivata direttamente dagli Stati Uniti che domenica 16 avevano già annunciato come l’uomo fosse incriminato insieme a un’altra dozzina di persone di aver venduto illegalmente tecnologie americane a compagnie di armamenti russe, eludendo le sanzioni in vigore. Secondo l’America molti di questi componenti elettronici per aerei militari, radar o missili sono stati impiegati anche per le armi usate nel conflitto in Ucraina.

Lettonia: “Pensare a Tribunale per crimini di guerra russi”

“Dobbiamo fare qualsiasi cosa per aiutare l’Ucraina a proteggersi e credo che sia tempo di iniziare a pensare seriamente a un Tribunale per i crimini di guerra della Russia perché i crimini che vengono perpetrati lì sono orrendi, come mai avvenuto nel nostro Continente”. Così si è espresso il premier lettone, Krisjanis Karins, al Consiglio europeo.

Ultime notizie