martedì, 16 Aprile 2024

Guerra in Ucraina, sfollati di Kherson diretti a Rostov. Cardinale Zuppi: “L’Italia lavori per la pace”

Un cittadino russo di 50 anni è stato arrestato in Norvegia perché trovato in possesso di due droni. Zuppi: "Facciamo in modo che questa guerra possa terminare. Nella pace e nella giustizia, ma che possa cessare al più presto".

Da non perdere

“Serve un grande impegno per la pace. Ritengo sia indispensabile, sia per l’Europa che per il nostro Paese, proseguire nello sforzo. L’Italia, anche per via della sua posizione geografica, ha sempre avuto un ruolo di cerniera nel continente europeo”. Così l’arcivescovo di Bologna e cardinale della CEI, Matteo Zuppi, intervenuto al Congresso Nazionale della UIL. “Ricordo l’appello che Papa Francesco ha rivolto al presidente della Confederazione Russa e al presidente dell’Ucraina: facciamo in modo che questa guerra possa terminare. Nella pace e nella giustizia, ma che possa cessare al più presto”, ha osservato.

Uomo di 50 anni con 2 droni arrestato in Norvegia

Un cittadino russo di 50 anni, intanto, è stato arrestato in Norvegia perché trovato in possesso di due droni. I media norvegesi hanno riferito che l’uomo è stato arrestato martedì scorso, dopo che i funzionari doganali hanno trovato due droni e diversi dispositivi di archiviazione elettronica nel suo bagaglio durante un controllo di routine al valico di frontiera di Storskog, l’unico punto di passaggio tra la Norvegia, membro della Nato, e la Russia. L’uomo è accusato di aver violato le sanzioni entrate in vigore dopo che la Russia è entrata in guerra con l’Ucraina.

Reuters: “Sfollati di Kherson diretti nella russa Rostov”

Dovrebbero approdare in Russia, invece, gli sfollati di Kherson, regione meridionale dell’Ucraina parzialmente occupata dall’esercito di Mosca. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il capo dell’amministrazione di Kherson, Vladimir Saldo, avrebbe suggerito in un videomessaggio ai residenti della regione, qualora lo desiderassero, di spostarsi verso altre zone con i propri figli, evitando di rimanere vittime di attacchi missilistici. L’agenzia di stampa Tass, poi, ha riferito che i primi civili in fuga da Kherson dovrebbero arrivare nella regione russa di Rostov nella giornata odierna.

Ultime notizie