mercoledì, 7 Dicembre 2022

Corea del Nord, effettuato nuovo test: lanciati due missili da crociera con capacità nucleare

Ieri, mercoledì 12 ottobre, Pyongyang ha effettuato nuovi test balistici lanciando due missili da crociera. I media statali nordcoreani hanno affermato che i test sono stati supervisionati dal leader Kim Jong Un che ha fatto dell'acquisizione di armi nucleari tattiche una priorità.

Da non perdere

Proseguono le esercitazioni e i test balistici da parte della Corea del Nord. Pyongyang ha testato un paio di missili da crociera strategici a lungo raggio, con il leader Kim Jong Un che loda un’altra dimostrazione di successo della capacità di attacco nucleare tattico del paese. Il test, che si è svolto mercoledì 12 ottobre, mirava a “migliorare l’efficienza e la potenza di combattimento” dei missili da crociera schierati dall’esercito popolare coreano “per il funzionamento di armi nucleari tattiche“, come ha riportato questa mattina il media statale KCNA. Quello di ieri mattina, è stato l’ultimo di una serie di lanci di armi che hanno aumentato la tensione nella penisola coreana. I test, con il passare del tempo, hanno alimentato i timori che Pyongyang possa condurre il suo primo test nucleare in cinque anni.

L’esito del test

I missili da crociera hanno viaggiato per 2mila km (1.240 miglia) sul mare, secondo KCNA. Il giornale ha anche informato che hanno colpito i loro obiettivi previsti, sebbene non specificati. Il test è stato un altro chiaro avvertimento ai “nemici”, mentre Kim ha affermato che il Paese “dovrebbe continuare a espandere la sfera operativa delle forze armate strategiche nucleari per scoraggiare risolutamente qualsiasi crisi militare cruciale e crisi di guerra in qualsiasi momento e prendere completamente l’iniziativa”.

La reazione di Washington

Dura la reazione da parte di Washington che, tramite un portavoce, ha rifiutato di commentare i lanci, sostenendo che la Casa Bianca è rimasta concentrata sul coordinamento con alleati e partner per affrontare le minacce poste dalla Corea del Nord. Lunedì 10 ottobre i media statali nordcoreani avevano riferito che Kim aveva supervisionato due settimane di esercitazioni tattiche nucleari guidate, incluso il test di un nuovo missile balistico a raggio intermedio (IRBM) lanciato sul Giappone come protesta contro le recenti esercitazioni navali congiunte della Corea del Sud e gli Stati Uniti che hanno coinvolto la portaerei a propulsione nucleare, la USS Ronald Reagan.

Ultime notizie