venerdì, 23 Febbraio 2024

Guerra in Ucraina, sirene a Kiev missili su Zaporizhzhia. Bombardata la centrale elettrica Ladyzhynska

Nuovi attacchi sulla città di Zaporizhzhia, mentre le sirene di allarme risuonano a Kiev ma anche nella regione di Odessa e nella città di Vinnitsa dove è stata bombardata la centrale elettrica di Ladyzhynska. Intanto, è stato aggiornato il report delle vittime degli attacchi di ieri: 19 morti e 105 feriti.

Da non perdere

Nuovi attacchi da parte delle forze russe hanno colpito la città di Zaporizhzhia durante la notte. A riportare la notizia è il Kyiv Independent che poi rimbalza le dichiarazioni del governatore dell’oblast Oleksandr Starukh: “L’esercito russo ha attaccato il centro regionale con i razzi. Alcune importanti infrastrutture sono diventate i bersagli del nemico. Le informazioni sui danni e sulle vittime sono ancora in fase di accertamento“. La città dove ha sede anche l’omonima centrale nucleare era stata attaccata anche ieri, lunedì 10 ottobre. La viceministra degli affari esteri ucraina, Emine Dzheppar, ha riferito che la Russia ha lanciato almeno 15 razzi su Zaporizhzhia, prendendo di mira “un istituto scolastico, un istituto medico e edifici residenziali“.

Aggiornato il numero delle vittime di ieri: 19 morti, 105 feriti

I servizi di emergenza statali ucraini hanno aggiornato il conteggio dei morti e dei feriti degli attacchi di ieri. In un messaggio pubblicato questa mattina su Telegram, l’agenzia ha affermato che “secondo i dati preliminari, 19 persone sono morte e ce ne sono 105 ferite“. Il servizio ha anche affermato che ieri oltre mille persone e 120 unità sono state coinvolte nell’estinzione degli incendi e nelle operazioni di soccorso di emergenza. Suggeriscono che circa 300 insediamenti in quattro oblast siano rimasti senza elettricità.

Suonano le sirene a Kiev, Odessa e Vinnitsa

Dopo che è risuonato l’allarme aereo in tutta l’Ucraina, il media Ukrainska Pravda ha riferito di esplosioni nella regione di Odessa e Vinnitsa. Citando l’amministrazione militare dell’Oblast, il giornale ha riportato che la centrale elettrica Ladyzhynska è stata bombardata questa mattina da due droni kamikaze Shahed-136. Le sirene di allarme aereo sono suonate anche nella capitale Kiev.

Ultime notizie