giovedì, 29 Settembre 2022

Scuola Cagliari, nomine di prima e seconda fascia: salti in graduatoria protesta degli esclusi contro l’algoritmo

Folla di insegnanti si è radunata davanti al Provveditorato agli studi di Cagliari per chiedere chiarimenti sulle nomine scolastiche. Fanno discutere le decisioni dell'algoritmo nella selezione dei candidati.

Da non perdere

Proteste a Cagliari per le nomine di prima e seconda fascia in ambito scolastico. Intorno alle 16 di questo pomeriggio, 22 settembre, si è radunato un gruppo di persone davanti al Provveditorato agli Studi. Oggetto di acceso dibattito è il supposto malfunzionamento dell’algoritmo che dovrebbe assegnare le cattedre, ritenuto anomalo e poco trasparente. Gli esclusi dalle nomine hanno chiesto chiarimenti a riguardo con veemenza a Peppino Loddo, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna. Loddo ha risposto, a tratti con particolare fermezza, ritenendo le accuse all’algoritmo un’esagerazione.

A grande richiesta è stato invocato il ritorno alle vecchie procedure di selezione, ovvero la scelta da parte dei candidati in presenza. A sembrare ben poco chiara è la procedura attraverso l’algoritmo che, secondo gli esclusi, causerebbe errori di non poco conto. Fanno discutere, animatamente, i salti di candidati nella selezione; secondo qualcuno sarebbero da imputare a questa nuova e anomala procedura. Loddo ha difeso energicamente i metodi di selezione rispondendo prontamente alle domande della schiera di protestanti, che tuttavia non si ritengono soddisfatti e sottolineano il fatto, a detta loro, di essere stati esclusi per difetti di sistema.

Ultime notizie