giovedì, 29 Settembre 2022

Live Rock Festival, la mostra fotografica di Pasquale Modica: il festival toscano ricorda il grande fotografo scomparso

Ci sono Fantastic Negrito e Anna Calvi, i Chk Chk Chk e A Place to Bury Strangers. E poi Shingai, Baloji, Nova Twins, The Qemists, Verdena e molti altri. Artisti e band che Pasquale Modica, storico fotografo della scena musicale italiana, ha immortalato sul palco del Live Rock Festival di Acquaviva (Montepulciano/Siena)

Da non perdere

Ci sono Fantastic Negrito e Anna Calvi, i Chk Chk Chk e A Place to Bury Strangers. E poi Shingai, Baloji, Nova Twins, The Qemists, Verdena e molti altri. Artisti e band che Pasquale Modica, storico fotografo della scena musicale italiana, ha immortalato sul palco del Live Rock Festival di Acquaviva (Montepulciano/Siena).

A pochi mesi dalla scomparsa, il festival toscano ricorda l’amico e collaboratore con “Pasquale Modica al Live Rock Festival”, 20, meravigliosi, scatti in mostra dal 7 all’11 settembre – ingresso libero – ad Acquaviva, nell’ambito dell’edizione 2022 della kermesse.
“Pasquale Modica al Live Rock Festival”, è l’abbraccio collettivo al lavoro, all’umanità, all’estetica, alla militanza di un fotografo che ha messo le sue qualità al servizio di una manifestazione musicale indipendente.

Pasquale Modica è stato per dodici edizioni consecutive un punto di riferimento per il Live Rock Festival, con la sua presenza sotto, sopra e attorno al palco.
La selezione propone scatti realizzati da Modica tra il 2010 e il 2021 e costituisce prima di tutto una testimonianza. Della sua arte e della sua disponibilità a condividere la sua esperienza, la sua professionalità, il suo punto di vista sempre prezioso.

VERDENA
Live Rock Festival
Giardini Ex Fierale
Acquaviva 10 settembre 2015

PASQUALE MODICA (1960-2022) ha lavorato nelle diverse declinazioni della fotografia. Collaboratore de La Repubblica, è stato fotografo politico e autore di reportage internazionali: rimasto gravemente ferito durante il golpe in Romania, fu riportato in Italia dall’aereo privato inviato dal giornale. Privilegiò in seguito la sua passione per la fotografia musicale, divenendone uno dei massimi esponenti; fotografo ufficiale dei Subsonica e dei maggiori festival, ha realizzato pubblicazioni e progetti speciali. Il suo linguaggio è studiato nelle accademie e nelle università dove lui stesso collaborava, come nel caso della LUISS.

Ultime notizie