domenica, 25 Settembre 2022

Guerra in Ucraina, 1.200 soldati di Kiev uccisi in 24 ore. Ue dona 5,5 milioni di compresse contro le radiazioni

Durante i combattimenti nella regione di Kherson, avrebbero perso la vita oltre 1.200 soldati di Kiev. Continua lo scambio di accuse su Zaporizhzhia. Secondo l'Ucraina, Mosca starebbe deliberatamente attaccando i corridoi per deviare il passaggio del team Aiea. L'Ue ha donato 5,5 milioni di compresse di ioduro di potassio per contrastare le radiazioni.

Da non perdere

L’esercito ucraino ha perso più di 1.200 uomini nelle ultime 24 ore durante i combattimenti nella regione di Kherson, secondo quanto riportato da Mosca. Il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, ha riferito che Kiev ha subito numerose perdite “a causa della sconfitta dell’offensiva dell’esercito ucraino nella zona di Nikolayev-Krivoi Rog e in altre aree”. I soldati ucraini morti appartenevano alla 128^ Brigata separata d’assalto di montagna, che era stata trasferita dall’Ucraina occidentale per partecipare all’attacco. Konashenkov ha anche dichiarato che cinque militari della brigata hanno deposto le armi e si sono arresi. Secondo quanto riportato da Serhii Khlan, deputato del Consiglio regionale di Kherson, la Russia starebbe formando grandi convogli di veicoli militari in Crimea per inviarli proprio nella regione di Kherson. Al contempo le forze ucraine starebbero bombardando i ponti per impedire ai russi di avvicinarsi alla prima linea del fronte.

Scambio di accuse su Zaporizhzhia, Mosca scrive all’Onu

Continuano le reciproche accuse fra Russia e Ucraina in merito agli attacchi alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Kiev ha imputato a Mosca la responsabilità di aver deliberatamente bombardato i corridoi attraverso i quali nei prossimi giorni la missione dell’Aiea dovrebbe raggiungere la centrale nucleare di Zaporizhzhia. La strategia moscovita, secondo quanto denunciato, sarebbe volta a deviare il passaggio del team attraverso la Crimea o le zone occupate. La Russia, intanto, ha inviato una lettera ai membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite contenente “informazioni sul bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhzhya da parte delle forze armate ucraine il 28 agosto“. A detta del servizio stampa della missione permanente della Federazione Russa presso l’Onu, un drone di Kiev avrebbe colpito l’edificio in cui si trova il combustibile nucleare e sono immagazzinate le scorie radioattive.

Ue dona 5,5 milioni di compresse di ioduro di potassio a Kiev

L’Unione europea ha intanto previsto una donazione di 5,5 milioni di compresse di ioduro di potassio all’Ucraina “come misura di sicurezza preventiva contro le radiazioni e per aumentare il livello di protezione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia“. La fornitura è composta dai 5 milioni di dosi provenienti dalle riserve di emergenza di RescEu e da 500 mila dosi offerte dall’Austria.

Ultime notizie