sabato, 1 Ottobre 2022

Magna Graecia Film Festival, i premi della 19a edizione: vince “Una Femmina” di Costabile

La diciannovesima edizione del Magna Graecia Film Festival, ideata e diretta da Gianvito Casadonte,  lo vince "Una Femmina", diretto da Francesco Costabile.

Da non perdere

La diciannovesima edizione del Magna Graecia Film Festival, ideata e diretta da Gianvito Casadonte,  lo vince “Una Femmina”, diretto da Francesco Costabile.

A seguire, la giuria, composta da Pietro Marcello (presidente), Michele Alhaique, Giuseppe Zeno, Maria Sole Tognazzi e Barbara Chichiarelli, ha consegnato all’esordiente Lina Siciliano, protagonista della pellicola ambientata in Calabria, il premio per la migliore attrice. Migliore regia a Gabriele Mainetti per Freaks Out che ha anche condiviso il riconoscimento alla migliore sceneggiatura con Nicola Guaglianone.

Per quanto riguarda la categoria lugnometraggi, delle opere prime e seconde internazionali, la giuria presieduta dal regista John Landis e formata dallo stilista Domenico Vacca e da Nadia Tereszkiewic, ha premiato “Princess of the row”, di Van Maximilian Carlson come miglior film, menzione speciale all’attrice Seidi Haarla, protagonista di “Scompartimento N.6” di Juho Kuosmanen.

Categoria opere prime e seconde di documentari, giudicate da una giuria composta da Agostino Ferrente (presidente), Roberto Perpignani e Serena Gramizzi, premiati con un ex aequo “Rue Garibaldi”, diretto da Federico Francioni e “Non sono mai tornata indietro”, di Silvana Costa.

La manifestazione si è fregiata della presenza di ospiti importanti e i riconoscimenti sono stati assegnati a Richard Gere, John Landis, Stefania Sandrelli, Marco Tullio Giordana, Ricky Tognazzi, Marco Leonardi, Manuel Agnelli, Michael Radford, Jeremy Piven, Ludovica Francesconi, Sara Lazzaro, Zahi Hawass.

C’è stato, infine, anche spazio per i libri, con l’attore e sceneggiatore Marco Bonini e la musica protagonista con le esibizioni de Il Volo, Malika Ayane, Giulia Penna e Noè.   Per la categoria “informazione” i premio è andato a Paolo Petrecca e Leonardo Metalli.

Ultime notizie