venerdì, 12 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, bombe su Odessa e Kharkiv. Ue su Gazprom: “Non c’è ragione tecnica per ridurre fornitura gas”

Nelle prime ore di questa mattina è stato colpito ancora il porto di Odessa. Stessa sorte per Kharkiv, bombe su una zona residenziale. Dall'Ue si espone la commissaria all'Energia, Kadri Simson: "Sappiamo che non ci sono ragioni tecniche per ridurre fornitura di gas da Gazprom", ma bisogna essere preparati; per questo motivo "ci sarà una riduzione preventiva della domanda".

Da non perdere

Durante le prime ore di questa mattina, il porto di Odessa è stato preso nuovamente di mira, l’ha riferito il capo dell’amministrazione militare della regione, Serhiy Bratchuk. L’attacco missilistico sarebbe avvenuto tramite “velivoli strategici”. Kharkiv, dopo i diversi attacchi registrati durante la giornata di ieri, è stata colpita anche stamattina. Bombe russe su una zona residenziale. Sul fronte energetico, l’Europa ritiene che non ci sia alcuna ragione tecnica particolare per lo stop da parte di Gazprom della fornitura di gas.

Bombe su Kharkiv

Nelle prime ore di questa mattina, una zona residenziale di Khariv è stata bombardata. Il sindaco, Igor Terekhov, ha affermato che gli attacchi sono stati effettuati al centro della città. Il capo dell’amministrazione statale regionale di Kharkiv, Oleg Synegubov, ha scritto su Telegram che “gli occupanti hanno attaccato le infrastrutture civili del distretto Slobid”. Ha poi aggiunto che “il tetto di un’autostrada a causa dei bombardamenti è andato a fuoco“.

Ue: “Non c’è ragione valida per fermare fornitura gas Gazprom”

La commissaria europea all’Energia, Kadri Simson, al suo arrivo alla riunione straordinaria dei ministri dell’Energia, ha dichiarato: “Sappiamo che non vi sono ragioni tecniche per ridurre la fornitura di gas da parte di Gazprom“. Si suppone sia un passo motivato politicamente e “dobbiamo essere pronti a ciò”. Per questo motivo, ci sarà la “preventiva riduzione della nostra domanda di gas” per percorrere una strada strategica”.

Ultime notizie