sabato, 13 Agosto 2022

Bimba morta a Milano, oggi l’autopsia. Mamma rischia linciaggio nel trasferimento in carcere

Durante il trasporto in carcere, i vicini di casa di Alessia Pifferi, madre della bimba morta dopo essere stata rimasta sola per sei giorni, hanno provato a bloccare l'auto della Polizia e hanno riempito di insulti la donna. È prevista per questa mattina l'autopsia sul corpo della piccola.

Da non perdere

La tragedia che ha colpito la scorsa settimana la piccola Diana, la bimba di 16 mesi morta dopo essere rimasta sola in casa per 6 giorni, non ha lasciato indifferenti né i vicini di casa, né l’Italia intera. La Procura di Milano ha infatti ricevuto numerose mail in cui è stata chiesta giustizia per la bambina e una condanna severa per la mamma, Alessia Pifferi.

Nella mattina di oggi, 26 luglio, è prevista l’autopsia sul corpicino della piccola, per verificare le cause del decesso, e una serie di esami radiologici per escludere la presenza di lesioni interne, sebbene non ci siano sospetti di maltrattamenti. Tuttavia, la madre della bimba ha rischiato il linciaggio da parte dei vicini di casa prima di essere chiusa in carcere con l’accusa di omicidio volontario pluriaggravato per aver abbandonato la figlia e averla lasciata morire di stenti. Mentre la Polizia la stava accompagnando verso la casa circondariale, i vicini hanno provato a bloccare la macchina e hanno riempito la donna di insulti.

Ultime notizie