sabato, 20 Agosto 2022

F1, bookmakers variano le quote dopo le vittorie Ferrari: Verstappen resta favorito

Dopo i trionfi di Silverstone e Spielberg, i bookmakers rivalutano le quotazioni della Ferrari. Max Verstappen rimane comunque ancora il grande favorito per il titolo finale.

Da non perdere

Un colpo di coda inaspettato dai più, proprio quando la RedBull sembrava essere una spanna sopra gli altri. Quello della Rossa è stato un avvio da sogno, due vittorie in tre gare, con l’entusiasmo che pian piano ha però lasciato il posto al dispiacere, legato ai problemi di affidabilità. Ritiri e problemi analoghi alle power unit Haas e Alpha Tauri hanno riportato quindi i tifosi della Ferrari con i piedi per terra. Nonostante un fenomeno come Leclerc, il Cavallino non poteva competere nel giro di pochi mesi con un mostro sacro come la RedBull, capace di vincere cinque degli ultimi tredici mondiali piloti.

Tutti questi dubbi non sono certamente sfuggiti ai bookmakers, che di fatto hanno alzato le quote del monegasco, abbassando quelle di Max Verstappen, favorito per la vittoria finale. Le vittorie di Sainz a Silverstone, e di Leclerc a Spielberg, hanno però nuovamente mischiato le carte del Circus, con le quote che, seppur di poco, tornano ad abbassarsi per la Ferrari.

La Snai infatti quota a 2.25 la vittoria di Leclerc a Le Castellet, mentre le quote del sabato per le qualifiche vanno a favore del monegasco, vero asso del sabato in questa annata. Per trovare un vincitore diverso dai due bisogna guardare ad Hamilton, quotato a 9, oppure Perez, dato a 10, o in alternativa Russell, staccato a 15, o addirittura Sainz, a 20.
Per la vittoria finale l’olandese volante vede, in maniera quasi impercettibile, variare la sua quota da 1.25 a 1.35, a favore di Charles che scende da 4.00 a 3.50

Discorso leggermente diverso per la Sisal, che vede come gran favorito per la gara del Paul Ricard il 16 della Rossa, quotandolo a 2.25, mentre Verstappen a 2.50. Quotazione al ribasso per un’eventuale vittoria di Hamilton oppure Perez, ambedue pagate a 9.00, mentre una bandiera a scacchi di Sainz o Russell verrebbe pagata 12 volte la posta.

Ultime notizie