venerdì, 19 Agosto 2022

Atletica Europei U18, vola Mattia Furlani: oro nel lungo e bel salto in alto

Dopo essersi aggiudicato il titolo europeo martedì sera nel salto in lungo con un clamoroso balzo a 8.04, oggi l’azzurro 17enne Mattia Furlani raddoppia la vittoria saltando 2.15 nel salto in alto.

Da non perdere

Dopo il grande successo di martedì sera nella prova del “lungo”, arriva la doppietta d’oro con il salto in alto per il talento azzurro che sta sorprendendo tutti all’Europeo U18 di scena a Gerusalemme.

Il protagonista è Mattia Furlani che esegue il salto vincente a 2.15 mt alla seconda prova, una quota che soltanto l’atleta reatino riesce a superare dopo aver rischiato di rimanere fuori dal podio. Alla misura precedente di 2.13 sbaglia per due volte, in una gara iniziata senza problemi a 2.04, 2.08 e 2.11, e si ritrova quinto in classifica, prima di andare a segno con il terzo e ultimo tentativo per risalire al terzo posto provvisorio. Poi il colpo di classe del talento allenato dalla mamma-coach Khaty Seck e dal papà ex altista Marcello (2.27 di personale) che non lascia scampo agli avversari. Al secondo posto si classificano a pari merito il cipriota Michalis Christofi e il polacco Jakub Walecki con 2.13; quarti invece il greco Andrea Mita e l’altro atleta di Cipro, Georgios Yiazos, sempre a 2.13.

È stata una mattinata splendida per la squadra italiana che ha festeggiato anche due argenti nella marcia. Nei 10.000 di marcia è secondo il pugliese Giuseppe Disabato, 16 anni ancora da compiere, in 44:16.55 alle spalle del tedesco Frederick Weigel (44:01.60) dopo una gara sempre in testa al gruppo degli inseguitori. Al femminile nei 5.000 si prende l’argento Martina Sciannamea in 23:15.40 mentre il successo va alla spagnola Sofia Santacreu (22:46.32), con l’abruzzese che ha condotto una prova coraggiosa, al secondo posto in solitaria.

Ultime notizie