mercoledì, 25 Maggio 2022

Bimba precipita dal terzo piano a Macerata: fermata la madre per tentato omicidio

Fermata per tentato omicidio la madre della piccola precipitata dal terzo piano del palazzo dove vivono, la bimba resta in gravi condizioni. Secondo gli inquirenti, avrebbe agito per il timore che il papà della bimba si recasse in India portando con sé la figlia.

Da non perdere

La 40enne di origine indiana, mamma della bimba di 4 anni precipitata dal terzo piano del palazzo in cui vivevano a Macerata, è stata sottoposta a fermo di indiziato di delitto, per l’accusa di tentato omicidio. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna si sarebbe chiusa in camera con la figlioletta e l’avrebbe gettata dalla una finestra dal terzo piano dello stabile. La misura è scattata dopo le indagini condotte dalla polizia anche in base alle testimonianze raccolte. La 40enne, ritrovata con delle ferite ai polsi, avrebbe tentato il suicidio, secondo gli inquirenti, avrebbe agito per il timore che il papà della bimba si recasse in India portando con sé la figlia. Da quanto rilevato nelle indagini il timore della donna sarebbe infondato e immaginario privo di qualsiasi fondamento.

La piccola, di origine indiana, precipitata ieri pomeriggio dal terzo piano della casa in cui viveva insieme alla sua mamma si trova ancora in ospedale in gravi condizioni ma stazionarie. Erano stati alcuni passanti a dare l’allarme una volta rinvenuto il corpo della piccola che giaceva sul marciapiede. Immediatamente soccorsa è stata trasportata in eliambulanza all’ospedale di Ancona in gravissime condizioni. I sanitari e i vigili del fuoco accorsi sul posto hanno prestato le cure anche alla mamma che riportava ferite ai polsi.

Ultime notizie