domenica, 29 Maggio 2022

Mascherine al chiuso, via da maggio. Costa: “Ci stiamo pensando”. Locatelli: “Sui mezzi pubblici meglio usarle”

La decisione dello stop all'obbligo delle mascherine al chiuso sarà presa nei prossimi giorni dal Governo, in base all'andamento dei casi dopo Pasqua. Intanto sia il sottosegretario Costa, sia Locatelli si dicono favorevoli all'utilizzo in alcune situazioni nei luoghi chiusi.

Da non perdere

Dal 1° maggio potremmo dire addio alle mascherine anche al chiuso, ma sull’oggetto in esame si sta ancora discutendo molto; la decisione verrà presa dal Governo nei prossimi giorni, intanto i medici continuano a scontrarsi tra loro. Il sottosegretario alla salute Andrea Costa, sulla questione mascherina nei luoghi chiusi, si dice convinto che “passare da un obbligo a una raccomandazione possa essere la scelta giusta”. Ha poi precisato che “il decreto così come è stato scritto, toglie di fatto l’obbligo al chiuso, ma in questi giorni stiamo valutando se mantenerle ancora in alcuni luoghi, soprattutto dove la concentrazione di persone è maggiore“.

Anche secondo il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, le mascherine andrebbero mantenute in determinate situazioni al chiuso. “Un contesto dove io personalmente credo sia opportuno mantenere ancora le mascherine è il trasporto pubblico e soprattutto sui treni a lunga percorrenza; così come sarebbe opportuno averla nei luoghi di lavoro”. Per evidenziare come l’utilizzo delle mascherine sia davvero efficace Locatelli ha anche ricordato come anche i casi di influenza quest’inverno sono stati pochi rispetto ai periodi pre-pandemia: “Questa è una prova di quanto proteggano dai virus respiratori”. Bisognerà attendere sicuramente il clima più caldo per abbandonare definitivamente le misure di protezione, e poter vivere l’estate 2022 con maggiore normalità.

Ultime notizie