venerdì, 20 Maggio 2022

Convocata per un lavoro ma è un Pesce d’Aprile, lei posta tutto in rete. L’azienda: “Prendila con ironia”

La ragazza ha ricevuto una mail dall'azienda che opera nella formazione per chi cerca lavoro con oggetto: "Convocazione a colloquio". Aprendola ha scoperto che si trattava di una promozione dei corsi con tanto di Pesce d'Aprile!

Da non perdere

“Penso che non ci possa essere niente di più irrispettoso per chi sta davvero cercando lavoro che ricevere un’email del genere… Sono senza parole”. L’Italia è una repubblica che affonda sul lavoro, e oltretutto non è un paese per giovani, potrebbero tranquillamente morire dalla fame di occupazione che c’è. Una giovane insegnante freelance, che svolge il proprio lavoro sulle piattaforme online, ha così deciso di raccontare sui social quanto le è accaduto, pubblicando anche lo screenshot dell’e-mail che ha ricevuto.

La finta mail per un colloquio di lavoro

Oggetto: Convocazione a colloquio”. Praticamente il sogno di una vita che si realizza, o almeno un barlume di speranza. Aprendola, però, si è trovata di fronte il Pesce d’Aprile in stile Nemo e una finta intestazione simile a Google Calendar. Delusa e amareggiata, ha così scoperto che si trattava di una mail promozionale per offrire dei corsi a prezzo scontato per chi cerca lavoro. L’insegnante ha contattato l’azienda sulla pagina LinkedIn, chiedendo spiegazioni. In sintesi le è stato detto di prendere la questione con ironia, e così l’insegnante ha postato tutto sul suo profilo LinkedIn.

Pesce d’Aprile, la replica dell’azienda

“(…) come già risposto a un tuo commento sotto un nostro post, ribadiamo che abbiamo cercato di usare l’ironia sull’argomento principale della nostra comunicazione: la ricerca di lavoro. Il nostro impegno quotidiano è quello di aiutare tanti giovani che sono alla ricerca di un lavoro e lo facciamo attraverso un processo meritocratico che mette al centro le competenze e le qualità dei candidati. L’obiettivo della mail era quello di offrire un codice sconto ai preziosi corsi di formazione che abbiamo realizzato con HR ed esperti del settore, cercando di rendere ancora più accessibile l’accesso a queste informazioni che abbiamo impacchettato per aiutare concretamente a trovare lavoro. Ci spiace che tu non la veda così. Leggerezza e con un tocco di ironia non guastano mai”.

“Veramente brutto. Una tristissima iniziativa per autopromuovervi e celebrarvi. Figuraccia colossale”, “È essere penosamente indelicati e inopportuni. Altro che ironia. Questo è un esempio paradigmatico di come si possa fare una comunicazione raccapricciante su temi che meritano sensibilità e rispetto”. La maggior parte dei commenti sono solidali con l’insegnante, ma c’è anche chi sottolinea il buon operato dell’azienda verso chi è in cerca di lavoro. “Quindi sono l’unica che ricevendola l’abbia letta con un sorriso!?”, “Hanno comunque permesso a tanti ragazzi di farsi notare per poi lavorare in aziende di una certa importanza”.

Ultime notizie