martedì, 24 Maggio 2022

Serie A, è tempo di Juventus – Inter. Sfida ad alta quota tra Atalanta e Napoli

Dopo la sosta nazionali ritorna la Serie A, tante sfide interessanti in programma. Spiccano il Derby d'Italia e Atalanta - Napoli per l'alta classifica. Crocevia fondamentali per Genoa e Cagliari in ottica salvezza.

Da non perdere

Dopo due settimane di assenza per le qualificazioni Mondiali, ritorna la Serie A con la 31esima giornata. Fine settimana ricco di partite decisive, tra le varie, spiccano Atalanta – Napoli ed il Derby d’Italia dell’Allianz Stadium tra Juventus e Inter.

178ESIMO DERBY D’ITALIA – JUVENTUS QUARTA FORZA PER LO SCUDETTO?

Una sfida degna delle migliori pellicole western, una partita da Mezzogiorno di fuoco. Juventus e Inter si incroceranno domenica sera alle 20:45 a Torino, giocandosi di fatto molto più di tre punti.
I bianconeri sono a -1, seppur con una gara in più, dall’Inter, una loro vittoria consentirebbe una clamorosa intromissione nella lotta scudetto. I nerazzuri, di contro, con il trionfo potrebbero rimanere in scia di Napoli e Milan, escludendo dalla corsa verso il Tricolore la squadra di Allegri.
In Serie A sono stati 178 i precedenti tra le due compagini, con 85 vittorie per la Juventus, 45 pareggi e 47 successi per l’Inter. L’ultimo incontro risale a gennaio, quando Sanchez fece esplodere San Siro al 120esimo, regalando la Supercoppa Italiana a Inzaghi.
L’ultimo incrocio a Torino in Serie A risale al 15 maggio 2021, con il pirotecnico 3 a 2 per i padroni di casa. Decisivo il rigore trasformato da Cuadrado, autore di una doppietta, all’88esimo, Ronaldo, Lukaku e Chiellini (autogol) i marcatori.

SFIDE AD ALTA QUOTA AL PROFUMO D’EUROPA CON VISTA SUL TRICOLORE

Seconda sfida del sabato tra i più divertenti in programma. Stiamo parlando di Sassuolo – Lazio, due squadre capaci di segnare 113 gol in 30 giornate di campionato.
I biancocelesti di Sarri vengono da un roboante 3 a 0 subìto nel derby capitolino, gli emiliani non battono la Lazio all’Olimpico dal luglio 2020. I padroni di casa potrebbero approfittare della sfida di Bergamo per rosicchiare punti preziosi per l’Europa, gli ospiti per proseguire la striscia positiva che dura dal 6 febbraio scorso.
Nella storia, nessuna sfida tra le due squadre si è mai conclusa con meno di due gol all’attivo. Il risultato più rotondo risale invece al primo ottobre del 2017, 6 a 1 per la Lazio con le doppiette di Parolo e Luis Alberto, in gol anche Immobile, De Vrij e Berardi.

Domenica alle 15 è invece il turno di Atalanta e Napoli, kermesse separate sì da 12 punti, ma sempre pronte a regalare spettacolo e fuochi d’artificio. Orobici bestia nera del Napoli, incapace di vincere a Bergamo dal dicembre 2018 e negli ultimi quattro incontri ufficiali.
L’Atalanta arriva alla sfida con aspettative minori rispetto alle annate precedenti, in cui la sfida faceva spesso e volentieri riecheggiare l’inno della Champions League. Napoli con due vittorie nelle ultime uscite, Dea con una vittoria, un pareggio e una sconfitta nel mese di marzo.

Milan e Bologna caleranno invece il sipario sulla 31esima giornata lunedì alle 20:45. I rossoneri sono chiamati alla vittoria per rimanere in vetta al campionato, nella sfida contro il coriaceo Bologna, senza il suo glorioso condottiero Sinisa Mihajlovic, impegnato a combattere contro la malattia.
Felsinei che non trovano i tre punti dal 21 febbraio, 2 a 1 contro La Spezia, in trasferta non trionfano dall’ultima sfida del 2021, 3 a 0 nel derby contro il Sassuolo. Diavolo imbattuto negli ultimi dodici incontri con i rossoblù.

ZONA RETROCESSIONE – LA GIORNATA ROVENTE DEI FANALINI DI CODA

Aprirà il sabato Spezia – Venezia, due squadre separate da sette punti con in comune lo stesso numero di gol subìti, 54. I bianconeri fanno affidamento ad una vena realizzativa leggermente superiore agli ospiti, 31 marcature a 25.
Nessun precedente in Serie A, il primo risale a vent’anni fa, Coppa Italia 2002/2003, con i veneti vittoriosi per 2 a 1.
Sfida tutta granata tra Salernitana e Torino, in programma sabato sera alle 20:45. I piemontesi, undicesimi e con un campionato con quasi niente da chiedere, fronteggeranno l’ultima della classe, nonché peggior difesa del torneo, appaiata a 16 punti con un piede e mezzo in Serie B.
Crocevia fondamentali gli incontri di Genoa e Cagliari. Il Grifone, imbattuto sotto la guida Blessin, sarà impegnato a Verona lunedì alle 18:30, mentre il Cagliari giocherà in casa dell’Udinese domenica alle 15:00.

Ultime notizie