domenica, 29 Maggio 2022

Non aprite quella mail: allarme Agenzia Entrate su comunicazioni false per imposta di bollo

L'Agenzia delle Entrate Riscossione ha reso nota la notizia dopo la diffusione di diverse mail con oggetto Mancato versamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel 4° trimestre 2021. Non va assolutamente aperta.

Da non perdere

Usano un’email falsa che ricorda quella dell’Agenzia delle Entrate. Così cyber criminali avrebbero truffato ignari malcapitati online. Infatti, tutto è pensato a regola d’arte. Non solo l’indirizzo [email protected] ricorda l’ente di riscossione, ma anche l’oggetto Mancato versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel 4° trimestre 2021.

L’obiettivo della truffa è reperire dati personali, con i quali poter accedere ai conti correnti dei malcapitati e ai contatti presenti nei loro indirizzi e-mail. A rendere nota la notizia è stata la stessa Agenzia delle Entrate Riscossione, che ha parlato di una nuova campagna con l’invio dell’email falsa in corso.

Come evitare l’email falsa per l’imposta di bollo

Proprio in questo periodo chi ha partita Iva deve fare i conti con certificazioni uniche e con le imposte di bollo non pagate per il trimestre 2021. Peccato, però, che l’Agenzia delle Entrate non invia questo tipo di e-mail. Prima di tutto, la procedura oggi si svolge per via telematica, attraverso lo strumento della fatturazione elettronica.

In più, se c’è da pagare i bolli pregressi, il commercialista o il CAF abilitato inviano l’F24 con l’importo dell’imposta di bollo complessiva direttamente al cliente. Infine, l’Agenzia delle Entrate non invia mai comunicazioni a e-mail personali. Infatti, l’invio telematico di comunicazioni è previsto solo tramite Posta Elettronica Certificata PEC. Infine, se proprio c’è qualcosa da pagare in arretrato, la cartella arriva solo tramite raccomandata cartacea da controfirmare.

L’ente invita le persone che ricevono questa email a cestinarla. È molto importante non cliccare su link presenti nella mailnon scaricare eventuali allegati ed evitare assolutamente qualunque tipo di risposta all’indirizzo indicato. Infatti, la mail potrebbe contenere anche dei virus o collegamenti a siti web esterni poco chiari.

Ultime notizie